COVID-19, sospesa 230 giorni senza stipendio per aver contestato la carenza di DPI nel 118: insorge Anaao Assomed

COVID-19, le pagine di cronaca riportano, tristemente, le notizie di soccorritori e autisti di ambulanza stroncati dal coronavirus, o di interi equipaggi contagiati e postazioni 118 da sanificare.

Nondimeno, ad entrare nel merito delle misure a tutela della salute propria e dei propri colleghi, si rischiano conseguenze tremende.

Quasi che il messaggio di chi occupa ruoli di vertice sia: taci e muori o parla e fai la fame.

Il che è vergognoso, a prescindere da chi ricopre il ruolo di “killer” professionale del soccorritore in questione.

Sembra questo il caso della dottoressa Francesca Perri: ha contestato la carenza di dispositivi di protezione individuale del 118 della sua zona: è stata sospesa per 230 giorni, senza stipendio.

Come scrivevamo, chi si espone deve subire anche questo, invece che essere lodato per la propria voglia di partecipazione.

A contestare il provvedimento disciplinare comminato al dirigente medico di Ares 118 è il segretario regionale di Anaao Assomed, Guido Coen Tirelli.

ARES 118, SOSPESA PER AVER CONTESTATO DPI PER COVID-19: IL COMUNICATO ANAAO ASSOMED

“Il provvedimento disciplinare – si legge nella nota – che è stato comminato alla nostra Rappresentante dell’ARES118 di Roma, D.ssa Francesca Perri per aver dichiarato, in piena emergenza Covid, che i DPI necessari alla protezione degli Operatori Sanitari erano carenti, rappresenta l’ulteriore attacco alla libertà di parola che, in un Paese democratico, non può essere tollerato.

La D.ssa Francesca Perri ha dichiarato il vero, tra l’altro già denunciato dalla scrivente Associazione Sindacale in data 16 marzo 2020 con un Esposto alla Procura della Repubblica oltre che agli Uffici Territoriali del Lavoro Provinciali e, successivamente, con diffida alle Aziende Sanitarie in data23 marzo2020.

Ribadiamo di essere solidali con la D.ssa Perri e che saremo al suo fianco nella difesa della libertà di parola e dei diritti che un Rappresentante Sindacale ha di esplicitare pubblicamente ciò che è pericoloso per i Cittadini tutti in tutte le sedi.

Guido Coen Tirelli

Segretario Regionale

ANAAO Assomed Lazio

COVID-19 IN ARES 118, IL COMUNICATO:

ANAAO ARES 118 LAZIO CS_10_10_2020_Difesa_Dssa_Perri

PER APPROFONDIRE:

CORONAVIRUS, MORTO L’AUTISTA SOCCORRITORE MATTEO POMPILIO: AVEVA SOLO 53 ANNI

GRAVINA, FOCOLAIO COVID-19 NELLA POSTAZIONE 118

POSTAZIONE 118 CON OPERATORI SANITARI COVID+: DUE MEDICI E DUE SOCCORRITORI 118 CONTAGIATI

GELA, SPARATORIA AL GB OIL: COLPITO DI STRISCIO SOCCORRITORE 118

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO UFFICIALE ANAAO ASSOMED LAZIO

I commenti sono chiusi.