Finti soccorritori: la Polizia blocca falsa raccolta fondi per nuova ambulanza, denunciati gli autori

Nuova ambulanza un cavolo: i protagonisti di questa becera operazione, alla quale ha posto fine la Polizia, volevano semplicemente intascare i soldi donati, in perfetta buona fede, da cittadini di Milano dal cuore grande e buono.

I due truffatori, entrambi con precedenti giudiziari, sono stati fermati e denunciati dalla Polizia di Stato di Milano.

A sgamarli gli agenti di una Volante, insospettiti da un banchetto posto di lato ad un’ambulanza parecchio usata collocata in via Vigliani.

I due, di 39 e 33 anni, dichiaravano ai passanti di voler promuovere l’acquisto di un mezzo di soccorso nuovo.

ATTENTI, QUANDO VI PROPONGONO UN’AMBULANZA NUOVA: SE NON CI SONO PERMESSI E ORGANIZZAZIONI TITOLATE, PROBABILMENTE E’ UNA FREGATURA

I controlli di Polizia però hanno accertato che non stessero agendo per conto di alcuna organizzazione ed ente, e che, a verificarlo la Polizia municipale, in effetti non avessero nemmeno il basilare permesso di occupazione di suolo pubblico.

In una mattinata di “lavoro” avevano raccolto circa 40 euro. Assieme al denaro è stato sequestrato un blocchetto di ricevute con 35 tagliandi già staccati, dal 22 settembre ad oggi.

Sono stati chiaramente denunciati per truffa.

PER APPROFONDIRE:

RIMINI, MINACCIA E AGGREDISCE MEMBRO DI ACQUISTATO DI AUTOAMBULANZA

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA ANSA

I commenti sono chiusi.