Autista soccorritore, AASI ha presentato domanda per un francobollo celebrativo della lotta al Covid-19

Autista soccorritore protagonista nella lotta alla pandemia: l’associazione autisti soccorritori italiani ( AASI ), ha presentato apposita istanza presso il MISE per chiedere la possibilità di emettere un francobollo sull’autista soccorritore addetto all’emergenza sanitaria impegnato del soccorso sanitario ed in prima linea alla lotta contro il covid -19.

Francobollo celebrativo dell’autista soccorritore: la nota di AASI

Tale richiesta viene formulata dalla nostra associazione nell’ambito delle iniziative a scopo educativo e sociale, appellandoci alla sensibilità del Mise, volendo valorizzare maggiormente uomini e donne, che con le loro divise, dal nord al sud dell’Italia soccorrono chi chiede aiuto.

L’emissione di un francobollo dedicato agli autisti soccorritori, sia dipendenti pubblici o privati o volontari, servirebbe a “ringraziare” tanti eroi silenziosi che con il loro alto senso civico, insieme ad altre figure concorrono al garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini sancito dall’articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana.

Nonché a rendere visibile, su un pezzo di carta con valore legale, una figura reale nel quotidiano ma molte volte invisibile.

Per approfondire:

Sicilia, ancora latitanti le cabine di sanificazione del personale: la protesta degli autisti soccorritori AASI

Covid-19, AASI ai cittadini italiani: “informate correttamente gli operatori al telefono. Aiutateci ad aiutarvi”

Fonte dell’articolo:

Comunicato stampa AASI

I commenti sono chiusi.