Covid, il Consiglio dei Ministri approva le nuove limitazioni

Le nuove limitazioni per arginare la diffusione del Covid sono state l’oggetto della riunione straordinaria che si è tenuta stasera a Palazzo Chigi per discutere del nuovo dpcm

Confermate le limitazioni da Covid: ecco il decreto

Nel decreto che entra in consiglio dei ministri questa sera è confermato il divieto di spostamento tra regioni a partire dal 7 gennaio e fino al 15. 

Nei giorni festivi e prefestivi dello stesso periodo, le misure saranno ulteriormente inasprite: scatta cioe’ il divieto di lasciare i Comuni, con l’esclusione della circolazione dai comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri.

“Dal 7 al 15 gennaio 2021 e’ vietato nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessita’ ovvero per motivi di salute”, e’ il testo della bozza di Decreto.

Sempre consentita la possibilita’ di rientro alle proprie residenze o domicilio.

Confermata la possibilita’ di spostarsi verso un’abitazione privata in regione, una sola volta al giorno tra le 5 e le 22.

Nei giorni festivi e prefestivi “sull’intero territorio nazionale si applicano le misure di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020”, si tratta cioe’ delle regole valide per le zone arancioni.

Per approfondire:

USA, dibattito attorno ad Anthony Fauci: vaccinazione Covid obbligatoria negli ospedali, nelle scuole e per viaggiare

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.