Cuba, il luogo in cui COVID-19 significa abbracci (un tempo impossibili)

Emergenza COVID-19 che a Cuba diventa momenti di ripensamento e di dialogo. Il direttore dell’Istituto di Medicina Tropicale Pedro Kourí (IPK), infatti, il dottor Manuel Romero Placeres, ha ricevuto alcuni giorni fa, da parte della comunità cubana a Miami, USA, una donazione di materiale sanitario e protezioni personali per appoggiare la lotta contro la  COVID-19.

La comunità cubana a Miami, in decenni passati, era l’ala ultra-integralista della lotta a Fidel Castro, ed in effetti bacino elettorale del partito Conservatore.

Qualcosa deve essere cambiato, ed è piacevole constatarlo.

Emergenza COVID-19, a Cuba arriva la donazione dei cubani di Miami

La donazione è arrivata a L’Avana come risultato delle gestioni realizzate dalla compagnia Wajiro Import & Export, con l’appoggio dell’ ex membro della Camera dei Rappresentanti d’origine cubano, Joe García, e di un gruppo di cubano americani del sud della Florida.

Il dottor Romero Placeres ha ringraziato per il gesto ed ha spiegato che il materiale ricevuto risponde al memorandum d’intesa che esiste dal 2016 tra il Dipartimento di Salute e Risorse Umane degli USA e il Ministero di Salute Pubblica di Cuba.

Ernesto Soberón, direttore generale dei Temi Consolari e Cubani Residenti all’Estero del Minrex, ha elogiato il gesto nel suo account in  Twitter: «Ringraziamo per questa donazione di materiali ospedalieri ricevuto dalle mani di cubani residenti negli Stati Uniti testimonio che pesano di più le ragioni per stringere e rinforzare i vincoli e la collaborazione con la Patria.

«La donazione è di grande importanza perchè contribuirà a rinforzare la Biosicurezza nei  17 laboratori esistenti in tutto il territorio nazionale , che assistono pazienti con la Covid-19», ha aggiunto Romero Placeres.

Con questa consegna sono già 170 le donazioni solidali ricevute da Cuba nel contesto dello scontro alla pandemia.

Per approfondire:

COVID-19, gli USA e l’ “esbargo” di Cuba: Itolizumab adottato in Stati Uniti, Messico e Brasile

Cuba, studio su effetti del COVID-19 nei polmoni: utilizzate cellule staminali

Fonte dell’articolo:

Granma – Organo Ufficiale del Comitato Centrale del Partito Comunista Cubano

I commenti sono chiusi.