Feltre, volontarie della Croce Rossa no vax: il Comitato le sospende dal servizio sull'ambulanza

Croce Rossa di Feltre molto chiara, nella propria indicazione: due volontarie hanno rifiutato il vaccino anti Covid, il presidente della sezione Andrea Zabot le ha sospese dal servizio di trasporto sanitario in ambulanza

No vax? Niente ambulanza né pazienti: la posizione della Croce Rossa

La decisione è stata presa sulla base di una direttiva (ancora in fase di definizione) della Croce Rossa Italiana, per la quale il volontario che rifiuti la vaccinazione contro COVID-19 sarà esentato da qualsiasi servizio implichi il contatto con i pazienti.

Dal Veneto fanno sapere che le due volontarie, peraltro, sono due professioniste, e nondimeno hanno rifiutato di aderire alla campagna di vaccinazioni del Ministero della Salute.

L’Usl 1 Dolomiti si è smarcata dalla polemica, dichiarando che «si tratta di una decisione interna all’associazione, sulla quale noi non possiamo intervenire».

La decisione di Croce Rossa Comitato di Feltre può sembrare netta, ma a dirsela francamente…voi affidereste un vostro congiunto o la vostra vita a qualcuno che, potendolo fare, decide di non vaccinarsi?

Ecco, da questa risposta deriva una posizione certamente condivisibile.

Per approfondire:

COVID-19, due infermieri militari della Croce Rossa premiati per l’impegno nella lotta al coronavirus

Insulti no-vax all’infermiera Claudia Alivernini , la prima vaccinata d’Italia chiude gli account social

I commenti sono chiusi.