HEMS, trasporto aereo sanitario d'emergenza per una donna in imminente pericolo vita: ad attenderla ambulanza del 118

HEMS è acronimo di Helicopter Emergency Medical Service, Servizio Medico di Emergenza con Elicotteri. E quanto accaduto a Latina è un’operazione HEMS tout-court.

L’Aeronautica Militare italiana è protagonista assoluta, di questo genere di interventi: sia nel MEDEVAC (Medical Evacuation, originariamente rivolte alle operazioni si sgombero di feriti in teatri di operazioni militari, il termine è oggi comunemente utilizzato per indicare i trasporti aerei sanitari di pazienti in pericolo di vita. I tempi di pace addolciscono ed estendono) che nell’ HEMS la nostra aviazione si distingue per il proprio operato.

HEMS, DAL SOLO 15° STORMO DELL’AERONAUTICA MILITARE OLTRE 7.300 VITE SALVATE

Dalla costituzione di questo scenario operativo ad oggi il solo 15° stormo ha salvato la vita ad oltre 7.300 persone.

Nonostante le difficilissime condizioni metereologiche, poche ore fa, l’85° Centro C.S.A.R. di Pratica di Mare ha effettuato il trasporto di una donna in imminente pericolo di vita.

Durante la notte, un elicottero HH-139A dell’85° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue) del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare è stato allertato per effettuare il trasporto d’urgenza dall’isola di Ponza (LT) di una donna in imminente pericolo di vita.

L’elicottero, su ordine del  Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico, è decollato poco dopo dalla base aerea di Pratica di Mare  per raggiungere l’aeroporto militare di Latina, sede del 70° Stormo, dove è stata caricata a bordo l’equipe medica.

L’ESITO NATURALE DI UN VOLO SANITARIO HEMS: I MEDICI 118 ED I SOCCORRITORI DELL’AMBULANZA ACCOLGONO LA PAZIENTE A PONZA (LATINA)

Dopo essere ripartito dal capoluogo laziale l’elicottero è atterrato sulla piazzola del teleposto di Ponza (LT), dove le donna è stata imbarcata e l’equipaggio, nonostante le difficili condizioni meteo, è prontamente decollato alla volta dell’aeroporto militare di Latina dove ha affidato la paziente alle cure dei medici del 118.

Un’ambulanza ha quindi accolto la donna, terminando l’operazione di trasporto.

L’equipaggio è poi ripartito alla volta di Pratica di Mare per riprendere la normale prontezza per l’allarme SAR nazionale.

L’85° Centro è uno dei Reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, senza soluzione di continuità, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà.

Con la loro professionalità concorrono, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, operando in qualsiasi condizione meteorologica.

PER APPROFONDIRE:

TRASPORTO SANITARIO URGENTE DELL’AERONAUTICA MILITARE: IN COSA CONSISTE?

NATIONAL AIR AMBULANCE WEEK: IN U.K. LA SETTIMANA DELL’ELISOCCORSO

FONTE DELL’ARTICOLO:

PRESS RELEASE DEL CAPITAN ORLANDO FANTOZZI SU SITO UFFICIALE DELL’AERONAUTICA MILITARE ITALIANA

I commenti sono chiusi.