MEDEVAC, volo sanitario d’urgenza dell’Aeronautica Militare: trasporto sanitario di neonata a Bambino Gesù

Un’operazione MEDEVAC che ancora una volta salva una vita, quella di una neonata di due mesi di vita: la bambina è stata trasportata in culla termica con un velivolo Falcon 900 del 31° Stormo

Nella tarda mattinata di ieri, 16 settembre, un Falcon 900 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare è decollato dall’aeroporto di Cagliari per trasportare una neonata di due mesi ricoverata presso il Presidio Ospedaliero “Duilio Casula” del capoluogo sardo.

OPERAZIONE DI MEDEVAC, IN VOLO CON LA PICCOLA ANCHE LA MAMMA

La piccola paziente, accompagnata dalla madre, è stata imbarcata sul velivolo militare all’interno di una culla termica, sotto la costante supervisione di un’equipe medica specialistica.

La richiesta di trasporto, come previsto dalle procedure di urgenza, è giunta dalla Prefettura di Cagliari alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che ha, tra le proprie funzioni, anche quella di disporre e gestire questo tipo di trasporto sanitario per i cittadini.

La Sala Situazioni di Vertice ha quindi attivato uno dei velivoli che la Forza Armata tiene pronti 24 ore su 24 per questo genere di necessità.

MEDEVAC DA CAGLIARI A ROMA: DOPO IL TRASPORTO AEREO D’URGENZA L’AMBULANZA ED IL RICOVERO AL BAMBINO GESU’

Dopo l’atterraggio a Ciampino, avvenuto nel primissimo pomeriggio, la neonata, sempre protetta nella culla termica, è stata trasferita in ambulanza per essere ricoverata all’Ospedale “Bambino Gesù” di Roma.

Gli aeromobili del 31° Stormo sono utilizzati per il trasporto di Stato e per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi e di organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone comunque in situazioni di rischio.

Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate a favore della collettività dai velivoli del 31° Stormo di Ciampino, dal 14° Stormo di Pratica di Mare e dalla 46^ Brigata Aerea di Pisa, assetti sempre in prima linea in caso di emergenza.

PER APPROFONDIRE:

GESTIONE DELLA FATICA PER PERSONALE SANITARIO ED EQUIPAGGIO DI MISSIONI DI VOLO SANITARIO: UN WEBINAR NEGLI USA PARTICOLARMENTE INTERESSANTE

AERONAUTICA MILITARE VOLA DA CATANIA A GENOVA: SALVA LA VITA DI UN NEONATO DI APPENA 5 GIORNI

FONTE DELL’ARTICOLO

PRESS RELEASE DEL CAPITANO MASSIMO FANTIGROSSI SU SITO UFFICIALE AERONAUTICA MILITARE

I commenti sono chiusi.