Aggressioni ad ambulanza e soccorritori: in UK la NHS subisce 7 aggressioni in 14 giorni e chiede pene più severe

La NHS, acronimo di North East Ambulance Service, invia una lettera al Ministero della Giustizia britannico per chiedere condanne più severe per chi attacca ambulanze e operatori di emergenza, come ad esempio i paramedici.

 

IN UK LE AGGRESSIONI AI SOCCORRITORI NHS SONO IN ESCALATION

La violenza e la frequenza degli assalti alle ambulanze a ai soccorritori stanno preoccupando seriamente il SSN.

Oggi, 7 agosto 2020, il Servizio di ambulanza del nord-est ha scritto in una lettera che i suoi equipaggi sono preoccupati per la propria sicurezza, quando devono rispondere ad una chiamata di soccorso.

Chiesto un confronto sul tema delle aggressioni ai soccorritori: lettera al ministero della Giustizia

Negli ultimi 14 giorni, il North East Ambulance Service ha subito 7 aggressioni fisiche contro il personale dell’ambulanza, una delle quali ha coinvolto un paramedico appena qualificato inseguito da una persona armata con un coltello da cucina di 9 pollici e un’ altra in seno alla quale un paramedico è stato colpito allo stomaco e non è stato in grado di continuare il suo turno.

L’associazione ha espresso profonda preoccupazione per l’aumento della gravità degli assalti dall’inizio di luglio, un incremento che non ha precedenti.

Secondo il loro gruppo di gestione esecutiva, l’Assaults on Emergency Workers (Offenses) Act 2018 non ha avuto alcun effetto deterrente.

AGGRESSIONI AI SOCCORRITORI, LA CASISTICA NHS IN UK

Grande importanza è la questione dell’abuso verbale, che è il più frequente tra le aggressioni comuni, seguito da comportamenti intimidatori e aggressioni fisiche non lesive.

Si sono lamentati della perdita dell’eccellente personale paramedico del servizio che si è dimesso dopo aver subito un assalto.

Alcuni hanno dovuto lasciare il loro lavoro come paramedici o EMT per la propria salute mentale e questi comportamenti stanno causando un impatto devastante tra i soccorritori.

Quanto costa all’associazione un soccorritore aggredito? E quanto costa un’ambulanza danneggiata?

I costi per riparare un’ambulanza devono essere considerati uno spreco se gli assalti possono essere limitati.

La riparazione di due veicoli danneggiati durante gli attacchi contro il North East Ambulance Service il mese scorso è stata superiore a £ 1.000.

Quindi, 411 giorni per la malattia del personale a causa di aggressioni sono costati circa £ 141.824 in costi di straordinario per coprire i turni persi mentre i nostri equipaggi si stavano riprendendo dopo un’aggressione. Inoltre, ci sono i costi per il reclutamento e la formazione dei sostituti per il personale che se n’è andato, che varia tra £ 20.000 e £ 30.000 a persona a seconda del ruolo e delle capacità cliniche necessarie per il posto.

Quali sono le principali cause degli assalti alle ambulanze e ai soccorritori?

L’alcol rappresenta da solo il 22% dei casi ed è il maggiore fattore a contribuire alle aggressioni contro i soccorritori e l’ambulanza.

Seguono la salute mentale (17%) e abuso di droghe (15%).

Il North East Ambulance Service ha registrato l’uso di armi contro i soccorritori in 11 occasioni nello stesso periodo di tempo.

Ciò rappresenta un preoccupante 4% degli incidenti su 280 aggressioni comuni.

Secondo la lettera, nessuno degli assalitori è poi finito in carcere.

In tal senso chiedono condanne che dovrebbero fungere anche da deterrente oltre che da punizione.

E visti i dati, che sono davvero preoccupanti, questo sembra anche una disperata richiesta di aiuto.

PER APPROFONDIRE SU NHS IN UK:

AGGRESSIONI AI SOCCORRITORI E AGLI OPERATORI SANITARI: IL DDL E’ LEGGE

READ THE ENGLISH ARTICLE

LEGGI LA LETTERA APERTA CHE NHS HA INVIATO AL GOVERNO E AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

LEGGI IL TESTO DELL’ASSAULTS ON EMERGENCY WORKERS (OFFENCES) ACT 2018

I commenti sono chiusi.