Covid, il virologo e presidente ANPAS Pregliasco: “riapertura delle scuole a gennaio è un rischio”

Emergenza Covid: Fabrizio Pregliasco, virolo e presidente ANPAS, non usa mezzi termini, commentando la possibile riapertura delle scuole, a gennaio.

Un’opinione, peraltro, piuttosto suffragata da un altro comportamento degli italiani di queste ultime ore: la calca inguardabile in parecchie città per gli acquisti natalizi e per gli aperitivi per gli auguri di rito.

I 65mila morti non sembrano aver insegnato nulla.

Emergenza Covid, Fabrizio Pregliasco sulla riapertura delle scuole a gennaio

“Gliela riassumo in pochissime parole. Ora è un casino. Davvero.

La scuola merita tentativi di riaprire più decisi ma oggi fatico a immaginare come si possano strutturare i sistemi di trasporto e gestire tutti i passaggi con dei protocolli.

In giro con la scuola tornerebbero non solo 8 milioni di giovani studenti, ma almeno altri 2 milioni di lavoratori che si occupano del settore.

A loro vanno aggiunti tutti i familiari che si muovono per accompagnare i più piccoli in classe.

E’ evidente che se i numeri saranno quelli di una terza ondata sarà difficile.

La sola cosa che possiamo fare è arrivare a quel punto nel migliore dei modi”.

Lo ha detto il virologo dell’Università Statale di Milano, Fabrizio Pregliasco, in un’intervista sul Messaggero.

“Senza alcun dubbio la terza ondata il prossimo anno ci sarà, questo è un fatto- ha aggiunto Pregliasco–.

Ma lo è anche che avrà un’intensità che dipende da noi”.

Per approfondire:

Covid, l’epidemiologo e assessore alla Sanità Lopalco: “Contagi ripartiti con la riapertura delle scuole”

Giornata Internazionale del Volontariato: il “grazie!” del Presidente Fabrizio Pregliasco ai Volontari ANPAS

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.