Emergenza – coronavirus, in Cina i bambini creano i cappelli anti-contagio

Coronavirus in Cina, i piccoli si sono ispirati ai copricapo della dinastia Song: permettono di tenere un metro di distanza

 

Coronavirus in Cina: l’ingegno dei bambini

Contro il Covid-19 serve anche aguzzare l’ingegno, come hanno fatto i bambini di una scuola elementare cinese: i piccoli alunni hanno fabbricato un cappello con falde laterali orizzontali lunghe un metro, utili a ricordargli di rispettare il distanziamento sociale in classe.

Questo perché una volta che il bambino si siede non può avvicinare il proprio banco a quello del compagno senza che le rispettive falde si tocchino tra loro.

Coronavirus in Cina, un’iniziativa che ha destato l’ammirazione degli adulti

Su varie testate cinesi sono state condivise le foto dei bambini di Hangzhou, nella provincia di Zhejiang, rientrati a scuola ieri: è evidente come ognuno di loro si sia adoperato con quello che aveva in casa – cartone, cappellini da baseball e nastri colorati – per fabbricarlo.

A ispirare l’idea di questa scuola è il cappello tradizionale che veniva impiegato alla corte degli imperatori della dinastia Song. Fu ideato affinché nobili e funzionari non potessero parlare tra loro sottovoce e quindi ordire complotti.

Il distanziamento da solo non basta, però: ecco così che ciascun alunno indossa diligentemente anche la mascherina.

PER APPROFONDIRE

STUDIO DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ, LA PROGNOSI SI CAPISCE NEI PRIMI DIECI GIORNI

COVID-19, CUBA INVIA IN SUDAFRICA MEDICI E INFERMIERI

OMS E ONU LANCIANO LANCIANO L’ALLEANZA INTERNAZIONALE ANTI-COVID-19

COVID-19, L’ISS: L’EPIDEMIA SI STA FERMANDO

FONTE DELL’ARTICOLO

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.