Intervento salvavita al Cardarelli di Napoli, asportato tumore di 20 chili

Tumore da Guinness asportato al Cardarelli di Napoli. Alla paziente, una donna di 64 anni, residente a Firenze ma originaria della Campania, è stata rimossa una massa tumorale addomino-pelvica di circa 70 centimetri di diametro

Per Centro trapianti di fegato e chirurgia oncologica di Napoli l’asportazione di un tumore da 20 kg

Intervento salvavita all’ospedale Cardarelli di Napoli grazie a un’operazione che ha consentito ai chirurghi del centro trapianti di fegato e chirurgia oncologica di rimuovere ad una donna di 64 anni, residente a Firenze ma originaria della Campania, una massa tumorale addomino-pelvica di circa 70 centimetri di diametro e 20 chili di peso.

“La paziente era molto spaventata dal Covid e per questo aveva inizialmente rinunciato a ogni tipo di controllo, nonostante i sintomi”, spiega Giovanni Vennarecci, direttore del reparto chirurgia epatobiliare e trapianto di fegato.

In sala operatoria sono intervenuti i chirurghi Giuseppe Arenga e Donatella Pisaniella.

Ieri la 64enne è stata dimessa ed è tornata a casa.

Nei prossimi giorni si valuterà l’esito dell’esame istologico.

“Questa operazione è l’esempio di un’attività straordinaria che non si è mai fermata nonostante la pandemia – commenta il direttore generale Giuseppe Longo -.

Il Cardarelli è infatti un’azienda ospedaliera di riferimento a livello regionale e nazionale, un’azienda che non ha mai smesso di erogare prestazioni in emergenza-urgenza neanche nei giorni più duri della pandemia”.

Per approfondire:

Napoli, si procede verso l’internalizzazione del servizio 118: 24 nuove ambulanze a disposizione dei soccorritori

Malasanità sulla pelle dei malati di tumore: negava gli interventi in ospedale e operava a pagamento. Sospeso medico del Pascale di Napoli

Napoli, la Procura indaga sul caso delle ambulanze abusive: scoperto deposito abusivo di una onlus

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.