Natale, le nuove misure anti Covid varate già domani. “Necessario chiudere fino all’Epifania”

Misure anti Covid per Natale: “Le decisioni che prenderemo saranno a tutela di tutti”, ha detto il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia

Potrebbe essere uno schema gia’ utilizzato, quello del decreto e del relativo dpcm, il veicolo normativo che il governo utilizzera’ per introdurre le nuove limitazioni in vista delle feste natalizie.

Domani sera, per ora alle 18, dovrebbe essere convocato il consiglio dei ministri, preceduto da una riunione dei capidelegazione.

Decisivo anche il confronto di oggi con le Regioni e con Italia viva.

Le nuove misure, spiegano fonti di governo, dovrebbero essere varate gia’ domani, o al piu’ tardi sabato.

LE MISURE ANTI COVID PER IL PERIODO DI NATALE, BOCCIA: “NECESSARIO CHIUDERE FINO EPIFANIA, A TUTELA DI TUTTI“

“L’indice rt e’ sceso e probabilmente scendera’ ancora ma non basta perche’ abbiamo di fronte gennaio, febbraio e marzo.

Il paese sara’ nei prossimi giorni tutto giallo e noi riteniamo che non abbia senso mantenere tutto il Paese aperto e penso sia piu’ opportuno restringere il piu’ possibile con chiusure fino all’Epifania.

Le decisioni che prenderemo saranno a tutela di tutti”.

Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, ai microfoni di Sky tg24.

“Utilizzare la condizione di alcuni- ha aggiunto Boccia- per mettere in discussione scelte necessarie per tutti e’ da irresponsabili.

“Dobbiamo fare delle scelte per tutelare i piu’ fragili e gli anziani, a costo di sfiorare l’impopolarita’.

Dovremo passare il Natale ognuno a casa propria”, ha detto il ministro per gli Affari regionali.

SILERI PARLA DELLE MISURE ANTI COVID: “PRANZI FESTE DI NATALE? MASCHERINA A CASA E DISTANZA, COME AL RISTORANTE“

I pranzi delle feste? “Non dico di rinunciare al pranzo: dico ricordatevi, se andate a casa, state a distanza, utilizzate possibilmente mascherina, areate l’ambiente, evitate baci e abbracci.

Se si mangia si cerchi di stare a distanza a tavola, come nei ristoranti”.

Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri.

Come consiglia di muoversi per fare i regali?

“Cercate di evitare gli orari di punta, se si vede troppa gente e’ meglio tornare a casa e comunque indossare l’Fpp2 e l’Fpp3”.

Al momento il giorno della Befana, 6 gennaio, non prevede restrizioni.

“Il 6 gennaio al momento sembrerebbe un giorno ‘giallo’, si e’ limitato gia’ molto prima, se si fa un Dpcm non bisogna cercare l’escamotage che si trova sempre, e’ il principio che conta”.

Per approfondire:

Emergenza Covid, Zaia chiude i confini comunali dopo le 14, dal 19 dicembre

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.