Trasporto aereo urgente, bimba di appena sette mesi da Sassari al Gaslini di Genova: ambulanza 118 e Aeronautica cruciali

Sassari, un trasporto aereo urgente ha salvato la vita di una bambina di appena sette mesi, in Sardegna. Protagonisti dell’operazione di volo salva-vita i soccorritori della Croce Blu Sassari, che l’hanno trasportata dapprima dall’Ospedale di Sassari all’aeroporto militare di Alghero, e quindi, atterrati, all’Ospedale Gaslini di Genova.

Trasporto aereo urgente, l’Aeronautica trasporta l’ambulanza di Croce Blu Sassari con un C130

Il volo sanitario urgente è stato svolto con la consueta precisione e professionalità dall’ Aeronautica Militare, che ha messo a disposizione un C130.

Il trasferimento urgente è stato coordinato dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti anche quello di disporre e gestire questo tipo di missioni attraverso l’attivazione di uno dei velivoli che la Forza Armata tiene pronti, 24 ore su 24, in varie basi, per questo genere di necessità.

Il MEDEVAC è stato svolto nel rispetto delle regole in materia di sicurezza sanitaria determinate dall’emergenza Covid.

Questi trasporti sanitari urgenti sono essenziali, nella gestione delle emergenze e delle condizioni sanitarie critiche: consentono al paziente di raggiungere in tempi rapidissimi il nosocomio con le specializzazioni più adatte e competitive per una determinata patologia.

Per approfondire:

Volo salva-vita per neonata di due giorni: Medevac dell’Aeronautica da Catania al Bambino Gesù di Roma

Pediatria, il prof. Angelo Ravelli presidente della Società Europea Reumatologia Pediatrica (PRES)

Fonte dell’articolo:

Croce Blu Sassari – Profilo Facebook

I commenti sono chiusi.