Un monumento per celebrare il legame tra Sarzana a e la sua Base Aeromobili della Guardia Costiera

Sarzana (La Spezia) – Lo scorso venerdì 16 febbraio, presso la Base Aeromobili della Guardia Costiera di Sarzana, si è svolta una cerimonia per celebrare il servizio aereo del Corpo delle Capitanerie di Porto, tramite il suo aereo simbolo, il Piaggio P166DL3. Proprio con questo aereo, nel 1992, con l’istituzione a Sarzana del 1° Nucleo Aereo ha avuto origine la componente aerea della Guardia Costiera. Non c’è un pilota, operatore o tecnico della Guardia Costiera che non sia passato da questa città, e con questo monumento si vuole celebrare proprio il profondo legame che esiste tra il Servizio Aereo della Guardia Costiera e la città di Sarzana. Uno di questi aeromobili (Orca 8-08, questo il suo nominativo radio) sarà da ora in poi in mostra statica permanente sulla rotonda tra la Via Aurelia e la Via Variante Cisa.

Nelle foto dell’evento potete vedere il taglio del nastro, che ha avuto come madrina la Consorte dell’Ammiraglio Luigi Romani, decano dei Comandanti generali del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, sotto il cui Alto Comando ha visto la luce la componente aerea del Corpo, proprio con l’acquisto dei primi aerei Piaggio P166DL3 nel 1988.
Prima del taglio del nastro si era svolta una cerimonia formale, con interventi da parte del Comandante della Base Aeromobili del Corpo delle Capitanerie di Porto, Capitano di Vascello Paolo Cafaro, del Sindaco della Città di Sarzana, Alessio Cavarra, e del Direttore Marittimo della Liguria, Contrammiraglio Nicola Carlone, e alla quale sono state presenti Autorità e personale che ha avuto un ruolo determinante nello sviluppo di un aereo così importante per il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.
Vi lasciamo quindi alle immagini della cerimonia:

 Il Taglio del nastro – Madrina dell’evento la Consorte dell’Ammiraglio Luigi Romani, decano dei Comandanti generali del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, sotto il cui Alto Comando ha visto la luce la componente aerea del Corpo, proprio con l’acquisto dei primi aerei P166DL3 nel 1988. Assieme il Comandante della Base Aeromobili del Corpo delle Capitanerie di Porto, Capitano di Vascello Paolo Cafaro, e il Sindaco della Città di Sarzana Alessio Cavarra (foto E.Govoni)

I commenti sono chiusi.