Maltempo in Sardegna: vittime e dispersi dopo il nubifragio / VIDEO

Il maltempo che ha colpito in queste ore la Sardegna, provocando danni gravissimi al territorio, si è lasciato dietro vittime e dispersi. Un nubifragio ha interessato nella notte le province di Cagliari, Oristano e Nuoro.

Maltempo in Sardegna, la nota della Protezione Civile: codice rosso fino alla mezzanotte di domani

Con richiesta di dare massima diffusione dei contenuti del presente, si informa che il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile, in data odierna, ha emesso a partire dalle ore 14:00 del 28.11.2020 e sino alle 23:59 del 29.11.2020 un AVVISO di allerta per: codice ROSSO (criticità ELEVATA) per RISCHIO IDROGEOLOGICO, codice GIALLO (criticità ORDINARIA) per IDRAULICO E IDROGEOLOGICO PER TEMPORALI sulle aree di allerta Iglesiente , Campidano, Tirso e Logudoro; codice ROSSO (criticità ELEVATA) per RISCHIO IDROGEOLOGICO, codice ARANCIO (criticità MODERATA) per RISCHIO IDRAULICO, codice GIALLO (criticità ORDINARIA) per RISCHIO IDROGEOLOGICO PER TEMPORALI sull’area di allerta Montevecchio Pischinappiu; codice ROSSO (criticità ELEVATA) per RISCHIO IDRAULICO E IDROGEOLOGICO sulle aree di allerta Flumendosa Flumineddu e Gallura;

sulla base dell’Avviso di Avverse condizioni meteorologiche prot. n. 39422 del 28.11.2020 riportante la dicitura “NELLA MATTINATA DI DOMANI DOMENICA (29/11/2020) SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, PRINCIPALMENTE SULLA SARDEGNA ORIENTALE CON CUMULATI LOCALMENTE MODERATI. PROGRESSIVA ATTENUAZIONE DEI FENOMENI A PARTIRE DALLA TARDA MATTINATA”

Maltempo in Sardegna le avvertenze del Dipartimento di Protezione Civile:

Si chiede di evidenziare tramite i vostri mezzi di comunicazione alcune importanti informazioni per la popolazione, ovvero che in presenza di fenomeni temporaleschi è consigliabile restare nelle proprie abitazioni, se ti trovi in un locale seminterrato o al piano terra, salire ai piani superiori, lim tare i trasferimenti in auto ai soli casi di urgenza, mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni, sulle misure da adottare, sulle procedure da seguire indicate dalle strutture territoriali di protezione civile; altresì, è fatto divieto di attraversare torrenti in piena sia a piedi che con qualsiasi mezzo, di sostare in prossimità di ponti e argini di torrenti e/o fiumi e di attraversare sottopassi.

Di ieri l’allerta meteo, leggi: Maltempo al Centro-Sud: allerta rossa in Sardegna, arancione in Sicilia e Calabria

MALETEMPO, COLDIRETTI SARDEGNA: “ANCHE UN ALLEVATORE TRA LE VITTIME DELL’ALLUVIONE”

“E’ drammatico il primo bilancio dai danni provocati dal maltempo in Sardegna nelle campagne che piangono la scomparsa di un allevatore di Bitti travolto da una ondata di acqua e fango”, è quanto emerge dal monitoraggio sugli effetti del nubifragio effettuato della Coldiretti che esprime profondo cordoglio per le vittime.

“Molte le strade rurali cancellate da valanghe d’acqua ma danni – sottolinea la Coldiretti – si contano in diverse aziende agricole allagate dalla furia del maltempo che con le abbondanti e continue piogge ha gonfiato i fiumi e fatto finire sott’acqua i terreni agricoli, mettendo a rischio l’incolumità delle persone e delle aziende agricole che ricadono nelle zone più colpite”.

Il maltempo “si è abbattuto su un territorio fragile con l’89,7% dei comuni della Sardegna che hanno parte del territorio a rischio frane o alluvioni secondo l’analisi della Coldiretti su dati Ispra Siamo di fronte alle conseguenze dei cambiamenti climatici con una tendenza alla tropicalizzazione ed il moltiplicarsi di eventi estremi con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo che costa oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti”.

Per approfondire:

Filippine, tifone Ulisse devasta Quezon: l’appello e l’impegno della Croce Rossa per la popolazione colpita / VIDEO

Fonte dell’articolo:

Sito del Dipartimento di Protezione civile

I commenti sono chiusi.