Covid-19, 1.494 nuovi casi e 16 decessi: in terapia intensiva 264 persone

Covid-19: sono 1.494 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime ventiquattro ore a fronte di 51.109 tamponi effettuati, ieri erano stati 1.766 nuovi casi con 87.714 tamponi.

Le vittime  registrate nelle ultime 24 ore  sono 16, un numero stabile rispetto agli ultimi due giorni in cui le vittime erano sempre state 17.

Aumentano di dieci unità le terapie intensive, fermandosi a quota 264.

Le regioni con il maggior numero di casi nelle ultime 24 ore sono Lazio e Campania.

COVID-19 IN CAMPANIA, OGGI 295 NUOVI CASI DI POSITIVITA’ SU 5.592 TAMPONI

Sono 295 i nuovi positivi in Campania su 5.592 tamponi processati nelle ultime 24 ore.

Lo riporta il bollettino quotidiano dell’Unita’ di crisi della Regione dove sono annotati anche un decesso e 144 guariti.

Il totale dei positivi e’ di 12.169, quello dei tamponi 584.072.

I decessi salgono a 461, i guariti a 5.968.

NEL LAZIO 211 NUOVI CASI (73 A ROMA) E 3 DECESSI PER COVID-19

“Su circa 8mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 211 casi – di questi 73 sono a Roma – e tre decessi”.

Lo afferma l’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato.

“Nella Asl Roma 1 sono 29 i casi e di questi sono quindici i casi con link familiare o contatto di un caso gia’ noto e isolato e quattro casi con link ad un cluster noto dove e’ in corso l’indagine epidemiologica- spiega D’Amato.

Nella Asl Roma 2 sono 40 casi e tra questi sette sono i contatti di casi gia’ noti e isolati, cinque individuati su segnalazione del medico di medicina generale.

Nella Asl Roma 3 sono 4 i casi e si tratta di un contatto di un caso gia’ noto e isolato.

Nella Asl Roma 4 sono 6 i casi e si tratta di cinque contatti di casi gia’ noti e isolati e un caso individuato dal medico di medicina generale.

Nella Asl Roma 5 sono 26 i casi e si tratta di quattrodici contatti di casi gia’ noti e isolati, un caso individuato al test sierologico e uno in fase di pre-ospedalizzazione.

Nella Asl Roma 6 sono 56 i casi e si tratta di nove contatti di casi gia’ noti e isolati e trentanove casi con link al focolaio in casa di riposo Villa Maria di Rocca di Papa, individuato grazie ad una attivita’ di verifica a campione predisposta dalla Asl.

E’ necessario che vengano meticolosamente rispettate tutte le procedure e i protocolli operativi per l’accesso in RSA e case di riposo”.

LAZIO, NELLE PROVINCE 50 NUOVI CASI DI COVID-19 ED UN DECESSO

“Nelle province si registrano 50 casi e un decesso– conclude D’Amato-.

Nella Asl di Latina sono ventiquattro i casi e si tratta di due casi di rientro dalla Lombardia, due dal Trentino e sedici sono i contatti di casi gia’ noti e isolati.

Nella Asl di Frosinone si registrano tredici casi e sono contatti di casi gia’ noti e isolati.

Nella Asl di Rieti si registrano dieci casi e si tratta di sei contatti di casi gia’ noti e isolati e due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione.

Nella Asl di Viterbo si registrano tre casi e si tratta di contatti di casi gia’ noti e isolati. si registra un decesso”.

D’Amato ha poi fatto sapere che “si e’ concluso lo screening all’istituto Enrico Mattei di Cerveteri con 466 test rapidi antigenici effettuati e si registrano tre casi positivi immediatamente isolati e sottoposti al tampone molecolare per la conferma, avviata l’indagine epidemiologica”.

Inoltre “e’ stata rimodulata la rete ospedaliera per un totale di 1.127 posti letto dei quali 866 di ricovero ordinario e 261 di terapia intensiva e semi-intensiva”.

Infine “e’ stato siglato l’accordo con Anisap, Aiop, Unindustria e Federlazio per l’esecuzione dei test antigenici basati sull’identificazione degli antigeni del virus Sars CoV-2 alle strutture private alla tariffa massima al pubblico di 22 euro con l’impegno di pubblicarla sul sito Salute Lazio– ha concluso D’Amato-

Un accordo importante che consentira’ di ampliare l’attivita’ di testing ad una tariffa calmierata e nella massima trasparenza.

Stimiamo che l’accordo coinvolga la medesima platea dei laboratori che eseguono gia’ i test sierologici ovvero circa 200″.

PER APPROFONDIRE:

AUSTRALIA, LA SOCIETA’ ENA RESPIRATORY ANNUNCIA SPRAY NASALE EFFICACE CONTRO IL CONTAGIO

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.