COVID-19 in Uganda, il Ministro della Salute annuncia test clinico randomizzato per utilizzo del plasma iperimmune

COVID-19 in Uganda: oggi, il Ministero della Salute ha approvato il test clinico randomizzato per l’utilizzo del plasma iperimmune per il trattamento del coronavirus.

I test clinici per l’utilizzo del plasma inizieranno giovedì (domani) presso il Mulago National Referral Hospital.

Il Ministro della Salute dell’Uganda, la dottoressa Jane Ruth Aceng, ha presentato il nuovo progetto all’Università di Makerere.

Sperimentazione del plasma iperimmune in Uganda per il trattamento del COVID-19

Secondo il responsabile della principale sperimentazione nell’uso del plasma di persone guarite da COVID-19 (CCP), il dottor Bruce Kirenga, l’Uganda è stato in grado di raccogliere 162 unità di plasma.

Solo 127 di esse, però, sono disponibili e saranno utilizzate durante la prima fase.

Ha anche dichiarato che ogni paziente affetto da COVID-19 ha bisogno di due unità di plasma.

Così l’Uganda diventa il terzo paese in Africa a utilizzare il plasma nel trattamento COVID-19.

Gli altri due sono il Sudafrica e il Ghana.

Molti altri paesi sviluppati come gli Stati Uniti e l’Italia stessa lo stanno già facendo.

Su Twitter, il Ministro della Salute dell’Uganda ha scritto con gioia di questo nuovo percorso della nazione africana.

L’Uganda, giorno per giorno, sta acquisendo importanza in campo sanitario.

L’appello dell’Uganda per nuove donazioni di plasma per il trattamento di COVID-19

Per questo motivo, chiedono a un maggior numero di pazienti guariti di presentarsi e di donare.

Dopo la guarigione, le persone affette da COVID-19 sviluppano anticorpi, che saranno usati per curare altre persone malate.

Quando il plasma viene somministrato a un paziente con COVID-19, blocca la progressione della malattia impedendo che raggiunga la forma grave.

PER APPROFONDIRE:

ANDREA BOCELLI DONA IL PLASMA IPERIMMUNE

KAMPALA, IL COVID-19 CAMBIA LA MOBILITA’ DELLE PERSONE

CORONAVIRUS, L’AMBASCIATORE IN UGANDA: CON AICS AIUTEREMO I RIFUGIATI

READ THE ENGLISH ARTICLE

COVID-19, IN VENETO SODDISFACENTI RISCONTRI SUL PLASMA IPERIMMUNE

FONTE DELL’ARTICOLO:

NEW VISION

I commenti sono chiusi.