Pediatria, vaccino influenzale a disposizione dei bambini: disponibilità e costi regione per regione

Vaccinazione influenzale dei bambini: la mappa redatta della Società italiana di Pediatria: il vaccino si paga in Emilia-Romagna, la Sicilia è un caso virtuoso

Vaccinazione gratuita per tutti i bambini dai 6 mesi ai 6 anni. Gratuita, ma solo per i soggetti a rischio dai 7 ai 16 anni.

Gratuita, ma solo dopo aver vaccinato tutte le fasce a rischio. Sono solo alcune delle formule che le regioni italiane hanno previsto per la campagna vaccinale antinfluenzale rivolta a bambini e adolescenti.

Una situazione fortemente disomogenea, con diverse regioni, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Molise, Marche, province autonome di Trento e Bolzano, dalle quali non è ancora giunta alcuna notizia su questo fronte e, all’opposto, il caso virtuoso della Sicilia. A rilevarlo è la Società italiana di pediatria (Sip) nell’articolo ‘Vaccinazione antinfluenzale, la mappa d’Italia’, pubblicato nell’ultimo numero della sua rivista ‘Pediatria’.

VACCINAZIONE DEI BAMBINI, LA CAMPAGNA ANTINFLUENZALE 2020/2021 

Quest’anno la campagna di vaccinazione antinfluenzale risulta particolarmente importante per ridurre la circolazione del virus influenzale e favorire la diagnosi differenziale tra influenza e Covid-19.

Il ministero della Salute, con la circolare ‘Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazione per la stagione 2020-2021″ dello scorso 4 giugno, ha fissato come obiettivo minimo la copertura vaccinale del 75% della popolazione per raggiungere la quale sono state acquistate 17 milioni di dosi.

Nel documento la vaccinazione viene fortemente raccomandata per i bambini, anche sani, dai 6 mesi ai 6 anni d’età.

BAMBINI, ECCO DOVE LA VACCINAZIONE INFLUENZALE È GRATUITA PER TUTTI 

Dalla ricognizione effettuata dalla Sip risulta che, al momento, Veneto, Umbria, Puglia, Calabria, Lazio, Campania, Abruzzo, Sicilia, Emilia Romagna, Liguria hanno recepito la circolare ministeriale.

Nello specifico, in Veneto la vaccinazione è gratuita per tutti i bambini dai 6 mesi a i 6 anni e solo per i soggetti a rischio dai 7 ai 16 anni.

In Umbria, dove attualmente viene vaccinato meno dell’1% dei bambini tra 6 mesi e 14 anni, l’antinfluenzale è gratuita per tutti i bambini da 6 mesi a 6 anni, mentre da 7 ai 14 anni lo è solo per quelli a rischio e per i loro fratelli, appartenenti a due fasce d’età diverse, se disponibile.

In Abruzzo, Liguria e Campania la vaccinazione è gratuita per tutti i bambini dai 6 mesi ai 6 anni.

In Puglia è garantita gratuitamente alla fascia 6 mesi-6 anni ma solo dopo aver vaccinato le categorie a rischio.

Nel Lazio è gratuita per tutti i bambini dai 6 mesi ai 6 anni.

VACCINAZIONE, L’ESEMPIO VIRTUOSO DELLA SICILIA VERSO I SUOI BAMBINI

Un caso particolare è rappresentato dalla Sicilia, dove saranno vaccinati gratuitamente tutti i bambini con età superiore a 6 mesi, in particolare quelli che frequentano comunità scolastiche, insieme ai loro familiari.

È prevista inoltre la vaccinazione gratuita per i familiari dei bambini con meno di 6 mesi di vita (‘cocoon strategy’).

L’ECCEZIONE, NEGATIVA, DELL’EMILIA ROMAGNA

Caso unico sul territorio nazionale quello dell’Emilia Romagna, dove la vaccinazione per l’età pediatrica viene effettuata solo a pagamento e solo dopo che saranno state vaccinate tutte le categorie a rischio.

BAMBINI E VACCINAZIONE INFLUENZALE, ECCO DOVE MANCANO LE DELIBERE

Infine, non hanno ancora deliberato sul tema, il Piemonte, la Lombardia (che raccomanda fortemente la vaccinazione antinfluenzale per i bambini), la Toscana, la Sardegna, la Basilicata e la Calabria.

PER APPROFONDIRE:

IL VIROLOGO PREGLIASCO: VACCINO CONTRO L’INFLUENZA AIUTA DIAGNOSI DEL COVID-19

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.