Test rapidi sul Coronavirus, parte la sperimentazione sul Pascale di Napoli

Un test rapido per identificare tutti gli individui con infezione da coronavirus asintomatici o con sintomi lievi. Ecco l’idea dell’Istituto Pascale di Napoli.

Se questi test rapidi dessero un esito positivo a coronavirus, può essere confermato tramite biologia molecolare, se negativo può essere ripetuto dopo qualche giorno. “Il test, avviato pochi giorni fa all’Istituto dei tumori di Napoli, sembra dare risultati molto promettenti”, fanno sapere dal Pascale.

La sperimentazione è condotta nel dipartimento di Medicina di laboratorio dell’istituto Pascale in collaborazione con la Uosd di Virologia dell’azienda ospedaliera universitaria Federico II e dell’Uoc di Microbiologia e Virologia del Cotugno. “Attendiamo i risultati dello studio – dice il manager del polo oncologico Attilio Bianchi – prima di esprimerci in via definitiva. Il Pascale conferma la propria vocazione alla ricerca di cui diventa sempre più punto di riferimento”.

Dall’istituto ricordano che tutti i dipendenti del Pascale al rientro dalle ferie estive sono sottoposti a tampone nasofaringeo prima del reintegro nei reparti. Contestualmente vengono eseguiti anche i test sierologici. I pazienti sono sempre sottoposti a tampone obbligatorio prima dell’ingresso in ospedale.

 

PER APPROFONDIRE

Tamponi Covid-19, da oggi anche all’aeroporto di Capodichino

Walter Ricciardi: “Se aumenta la circolazione del Covid, a rischio apertura scuole ed elezioni”

Primo brevetto per un vaccino anti-COVID, la notizia arriva dalla Cina

Coronavirus, torna la paura: 24 positivi a COVID-19 in una casa di cura a Roma

 

FONTE DELL’ARTICOLO

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.