Covid-19, la Postazione 118 di Cagnano Varano intitolata al Soccorritore Nicola (Nico) Ciccomascolo

La ASL Foggia intitola la sede della P.E.T. 118 di Cagnano Varano a Nicola Ciccomascolo, il soccorritore che ha perso la vita dopo aver contratto il Coronavirus : “Un tributo anche a tutti i lavoratori che, in questi mesi, stanno combattendo in prima linea la durissima battaglia contro il virus”

 

COVID-19, IL TRIBUTO DEI SOCCORRITORI DEL 118 NELLA LOTTA AL CORONAVIRUS

Porta la data del 1 maggio la delibera con cui la ASL Foggia ha stabilito di intitolare la Postazione di Emergenza Territoriale 118 di Cagnano Varano e l’annessa ambulanza a Nicola Ciccomascolo.

“Ho ritenuto doveroso – spiega il Direttore Generale Vito Piazzolla – intitolare la sede al nostro soccorritore che ha perso la vita dopo aver contratto il Covid-19 durante un intervento a San Nicandro Garganico.

In quell’occasione, insieme ad altri suoi colleghi, Nicola ha soccorso alcune persone che, successivamente, purtroppo, sono risultate positive al test.”.

COVID-19: CHI ERA NICOLA CICCOMASCOLO, IL SOCCORRITORE 118

Nico, come era chiamato, aveva 49 anni ed era un soccorritore storico, da sempre fortemente dedito allo svolgimento del suo lavoro.

Appassionato e diligente, era un uomo serio e amato da tutti e da tutti apprezzato per la preparazione, l’entusiasmo e le indubbie capacità.

Le sue qualità umane e professionali non sono mai venute meno, anche nei momenti più estenuanti e difficili come in questa fase emergenziale di contrasto al Covid-19.

Momenti difficili che Nico ha affrontato con coraggio, ma anche con cautela e con le dovute protezioni. “Nonostante tutto però – conclude Piazzolla – la sua forza, la sua caparbietà e la sua accortezza sono state sconfitte da questo terribile nemico invisibile.

La sua morte ha lasciato un vuoto incolmabile nella famiglia e tra i suoi colleghi, ma ha segnato fortemente anche tutti noi della ASL e la comunità intera.

La scelta del 1 maggio come data di pubblicazione della delibera di intitolazione vuole essere un tributo a Nicola e a tutti i lavoratori che, in questi mesi, stanno combattendo in prima linea la durissima battaglia”.

Il Direttore Generale rinnova il suo ringraziamento personale agli operatori della ASL, sanitari e di supporto, per il lavoro encomiabile che stanno facendo a tutela della salute pubblica e per l’alto senso di responsabilità che continuano a dimostrare.

PER APPROFONDIRE:

CORONAVIRUS, L’IMPORTANZA DI SANIFICARE

FASE 2, TASK FORCE IN SARDEGNA: TAMPONI E CURE PER MIGLIAIA DI PERSONE

CORONAVIRUS, I DATI ISTAT SULLA MORTALITÀ IN ITALIA

FASE 2, IL VIMINALE SCRIVE AI PREFETTI

CORONAVIRUS, LE INDICAZIONI ISS PER LA SANIFICAZIONE DELL’AUTO

COVID-19 E FASE 2, LE SOLUZIONI IN INDIA

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO DELL’ASL DI FOGGIA

I commenti sono chiusi.