Italia non profit, Pregliasco (Anpas): “Il censimento impone una riflessione”

“I dati diffusi oggi da Istat sul non profit raccontano un settore in costante trasformazione, dinamico ma che contemporaneamente ci offrono strumenti di riflessione e di intervento”. Così il presidente dell’Associazione nazionale Pubbliche Assistenze Fabrizio Pregliasco, commenta i nuovi dati sul censimento dell’Istituto nazionale di statistica del non profit che sono stati presentati a Roma mercoledì 16 aprile.

In particolare Istat ha presentato dati inediti sul censimento del 2011 che riguardano le risorse umane impiegate, i servizi erogati e le risorse economiche. “Interessante è l’espansione quantitativa di volontari (4,7 milioni di volontari) e di possibilità occupazionali visto l’incremento delle tipologie dell’attività lavorativa che equivale a circa un milione di posti di lavoro – ha commentato Pregliasco -. Da sottolineare le tante e variegate forme di non profit che necessitano un chiarimento visto che ci sono realtà che si occupano dei medesimi bisogni con forme giuridiche diverse: alla luce di questo confidiamo nella recente dichiarazione del Premier Renzi sulla modifica della legislazione che riguarda il settore e deve far riflettere Anpas e le pubbliche assistenze sulla forma giuridica da adottare nel futuro”.

La distribuzione territoriale e il radicamento del volontariato sul territorio evidenziata dal Censimento è lo specchio delle realtà Anpas confortati anche dal recente risultato complessivo Anpas relativo alle scelte del 5 per mille (dati 2012) in cui 276215 italiani, nel 2012 hanno dato fiducia a 693 pubbliche assistenze Anpas per un totale di oltre sei milioni di euro, che pongono Anpas al secondo posto per numero di scelte e al quarto posto per importi concessi.

Distribuzione territoriale: Il focus fatto da Istat che evidenzia territori particolarmente coesi, come Bolzano (con più di tremila volontari ogni 10mila abitanti) lo rivediamo anche nelle oltre 24mila scelte di 5 per mille fatte nel 2012 devolute alla Croce Bianca.
Entrate e uscite: la sanità raccoglie la quota più ampia 11 miliardi. Sanità e protezione civile sono settori di estrema importanza per le pubbliche assistenze: circa il 90% delle 878 pubbliche assistenze Anpas svolge servizi in questi settori.

 ANPAS: PRONTI A PORTARE PROPOSTE E 110 ANNI DI STORIA

I commenti sono chiusi.