L'ICN Disaster Fund sostiene gli infermieri in Libano a seguito dell'esplosione a Beirut

ICN Disaster Fund in campo nel sostegno agli infermieri che operano a Beirut, Libano

“Con l’avvicinarsi dell’inverno – scrivono -, il nostro pensiero va a coloro che a Beirut stanno ricostruendo la loro città e la loro vita.

Molti vivono ancora senza riparo, o in case danneggiate; molti soffrono ancora di ferite fisiche e mentali.

E molti di questi sono infermieri che sono corsi dritti al cuore del disastro per curare i feriti e i moribondi.

Ora tocca a noi prenderci cura di loro.

Il 4 agosto l’esplosione al porto di Beirut: ICN si attiva immediatamente contattando l’Ordine degli Infermieri in Libano

Il 4 agosto 2020, un’esplosione devastante ha scosso la città di Beirut, uccidendo oltre 200 persone, tra cui quattro infermiere, ferendone migliaia, e lasciando oltre 300.000 persone senza tetto.

Tre ospedali sono stati completamente distrutti e altri due danneggiati.

Il Consiglio Internazionale degli Infermieri (ICN) ha immediatamente contattato il nostro membro, l’Ordine degli Infermieri in Libano, per chiedere di quale sostegno avessero bisogno.

La dottoressa Myrna Doumit, Presidente dell’Ordine degli Infermieri in Libano, ha raccontato il coraggio e il sacrificio degli infermieri e degli altri operatori sanitari che, nonostante le ferite, hanno continuato a lavorare per salvare la vita di coloro che sono rimasti coinvolti nell’esplosione.

Recentemente ha condiviso un video molto commovente in cui gli infermieri libanesi raccontano le loro esperienze durante questo tragico evento. Il loro incredibile eroismo e il sacrificio di sé dimostrano l’incredibile forza, la compassione e la dedizione delle infermiere.

ICN, come federazione globale di oltre 130 associazioni infermieristiche nazionali (NNA), serve a sostenere gli infermieri in ogni momento. in tempo di disastro, ICN serve come un centro per le NNA e per i singoli infermieri che vogliono aiutare i loro colleghi.

Attraverso l’ICN Disaster Fund, l’ICN, i suoi membri e i singoli individui hanno raccolto 25.000 CHF (circa 27.340 USD) che sono stati inviati all’Ordine degli infermieri in Libano per sostenere i bisogni più urgenti degli infermieri colpiti dal disastro.

Il sostegno agli infermieri dell’ ICN Disaster Fund

La Presidente dell’ICN, Annette Kennedy, ha dichiarato: “Il Disaster Fund dell’ICN mira a sostenere i nostri colleghi che lavorano nelle aree colpite dal disastro – sia che si tratti di catastrofi naturali o di catastrofi provocate dall’uomo.

Ringraziamo i nostri membri e i singoli infermieri che hanno generosamente donato al Fondo per sostenere gli infermieri in Libano, un paese che stava già soffrendo una crisi economica, e che stava affrontando la pandemia COVID-19, prima che questa devastante tragedia si verificasse”.

Il dottor Doumit ha scritto all’ICN dicendo: “Scrivo questa lettera per esprimere la nostra gratitudine per il vostro sostegno strumentale durante il periodo di crisi in cui gli infermieri libanesi avevano più bisogno di questo aiuto.

Apprezziamo i vostri sforzi sinceri e sentiti che erano altamente necessari. La vostra compassione, la vostra preoccupazione e la vostra gentilezza hanno fatto la differenza in un momento di tragedia e di reale angoscia”.

Il CEO di International Council of Nurses: “grati per poter dare sostegno a queste infermiere”

Il CEO di ICN, Howard Catton, ha detto: “Siamo grati di poter dare un piccolo sostegno a queste infermiere che hanno sofferto tanto per questa tragedia.

Non potremo mai ringraziarli abbastanza per i loro atti disinteressati che hanno salvato la vita di tanti feriti in questo disastro”.

Vogliamo ringraziare in particolare le associazioni infermieristiche e i singoli infermieri che hanno generosamente donato al Fondo.

Questa è una potente dimostrazione della solidarietà tra gli infermieri di tutto il mondo che si riuniscono attraverso l’ICN per sostenersi l’un l’altro sia nei momenti buoni che in quelli cattivi”.

L’ICN Disaster Fund è stato creato nel 2010 in seguito al terremoto di Haiti che ha ucciso e ferito centinaia di migliaia di persone e distrutto completamente la Scuola Nazionale di Infermieristica di Port-au Prince.

Il Fondo ha aiutato gli infermieri nelle loro necessità personali (coperte, cibo, alloggi temporanei); ha sostenuto gli infermieri volontari nella lotta contro l’epidemia di colera: ha ricostruito la struttura fisica dell’associazione infermieristica nazionale haitiana; e ha sostenuto un incontro nazionale di infermieri ad Haiti su come ricostruire il servizio infermieristico nel Paese.

Da allora, il Disaster Fund dell’ICN ha continuato a sostenere gli infermieri colpiti da diversi disastri, tra cui i bombardamenti del 2019 in Sri Lanka e le devastazioni causate dall’uragano Dorian nei Caraibi.

Il Fondo ha sostenuto i workshop sui disastri e la formazione per la preparazione degli infermieri in caso di calamità, nonché la riabilitazione fisica e materiale e il reinsediamento.

Il documento International Council of Nurses (ICN):

PR_57_Lebanon Disaster Fund_FINAL_FINAL_0

Le testimonianze degli infermieri riportate da ICN, il video “Nurses testimonial video on Lebanon blast 2020”

Per approfondire:

Read The English Article

#NoiConGliInfermieri, Il fondo di solidarietà FNOPI per gli infermieri prorogato a giugno 2021

International Council of Nurses (ICN): in 40 paesi nel mondo Covid-19 ha già ucciso 1.500 infermieri / PDF

Missione Libano, presidio ospedaliero di Qallawiyah ristrutturato dal contingente italiano

Esplosione Beirut, secondo volo con aiuti CRI: mascherine, tende e medicinali in sostegno della popolazione colpita

Beirut, lo spettro del nitrato d’ammonio torna a terrorizzare il Libano: individuate altre 4,3 tonnellate

Fonte dell’articolo:

Sito ufficiale ICN – International Council of Nurses

I commenti sono chiusi.