Gallery: Spettacolare esercitazione dei tecnici piemontesi del CNSAS e dei francesi del PGHM

Un salto nel passato per la scenografica e mozzafiato esercitazione conclusa il 16 giugno 2013 in Valle Stretta, la valle franco-italiana nel dipartimento  delle Alte Alpi, nel territorio del cuore di Bardonecchia, che ha impegnato i migliori tecnici a disposizione delle due formazioni, italiana e francese, con diverse prove di soccorso alpino.

Squadre molto diverse accomunate dallo stesso spirito di solidarietà e da evolute tecniche di soccorso: i francesi del PGHM di Briancon, Ploton de Gendarmerie de Haute Montagne, sono professionisti, militari con tanto di gradi e mostrine. Indossando le caratteristiche divise blu e bianca sono arrivati in trenta, accompagnati da un elicottero EC145.

Il CNSAS italiano invece è una formazione di volontari, se pur altamente professionale. In Valle Stretta, oltre al presidente nazionale Pier Giorgio Baldracco, c’erano alcuni tecnici di elisoccorso, con IRTEC e INTEC, istruttori regionali e nazionali e quattro giovani tecnici di Soccorso Alpino.

La prova è stata un’occasione per entrambe le squadre di confrontarsi e apprendere nuovi approcci al soccorso tecnico. Proprio per questo, dopo un iniziale giro perlustrativo che ha consentito di controllare la zona, le squadre si sono mescolate e hanno affrontato la montagna. Nonostante ciascuno parlasse la propria lingua le squadre non hanno avuto difficoltà a comprendersi.

Gli organizzatori hanno previsto tre scenari: un recupero con l’elicottero dalla sommità della falesia, uno svincolo di un ferito in parete con la calata della barella e il salvataggio di due figuranti nel greto del torrente, anche in questo caso con gli elicotteri. I mezzi aerei utilizzati sono stati differenti: più piccolo e maneggevole l’Eurocopter francese, più grande e potente l’Agusta Westland italiano.

Tecniche ed esperienze in un utile confronto teso a migliorare e incrementare le reciproche competenze.

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X