Calcio, ambulanza in campo: trauma cranico per Osimhen, crisi epilettica per Dziczek

Ambulanza e soccorritori 118 protagonisti di due situazioni di una certa gravità, nell’ultima giornata del calcio professionistico italiano. E gli interventi sono stati, almeno nel secondo caso, decisamente inconsueti

Ambulanza in campo in Atalanta-Napoli:

Preoccupazione per il giovane attaccante nigeriano Victor Osimhen: come conseguenza di un contrasto pulito con Romero, il calciatore partenopeo ha battuto con violenza la nuca a terra.

Lo staff medico del Napoli non ci ha messo molto a capire che la gravità del colpo imponesse l’ingresso dell’ambulanza in campo, e d’altronde la tensione tra i compagni di squadra non lasciava presagire nulla di buono.

Il giocatore ha perso i sensi, i soccorritori sono intervenuti stabilizzandolo e trasportandolo in ospedale, dove hanno riscontrato il trauma cranico. Osimhen è in ripresa.

E in serata è arrivato anche il comunicato ufficiale del Napoli:”Victor Osimhen – vi si legge -, in seguito all’infortunio con trauma cranico subìto nei minuti finali di Atalanta-Napoli, si è sottoposto a esami con esito negativo. Il calciatore resterà a Bergamo fino a domani sotto l’osservazione clinica del Responsabile Sanitario azzurro Raffaele Canonico​”.

Per approfondire: Perché c’è sempre una barella basket nelle competizioni sportive?

Crisi epilettica durante Ascoli-Salernitana per Patrick Dziczek, ambulanza in campo al Del Duca:

Ambulanza in campo anche al Del Duca di Ascoli, dove si giocava la partita tra i padroni di casa e la Salernitana.

All’improvviso il centrocampista Patrick Dziczek si è accasciato al suolo, senza apparente motivo. I giocatori hanno immediatamente richiamato l’attenzione di arbitro e staff medico.

Quest’ultimo ha invocato l’intervento dell’ambulanza, che è entrata sul terreno di gioco munita di un defibrillatore che poi non si è reso necessario.

Ma indubbiamente sono stati 10 interminabili minuti, quelli vissuti con il centrocampista al suolo, privo di sensi.

L’equipaggio dell’ambulanza l’ha quindi trasportato in ospedale, la diagnosi è sospetta crisi epilettica, avendo manifestato il calciatore polacco un episodio recente precedente.

Da quegli accertamenti ne era scaturito un esito negativo, ma è chiaro che ora l’indagine neurologica e cardiologica dovrà essere più accurata.

Per approfondire:

Napoli, 118 interviene sul campo di calcio di Pianura: salvato un 26enne in infarto miocardico acuto

Niente miracoli, solo RCP (parte 3) – 14enne salvato dal defibrillatore durante una partita di calcio

Defibrillatori e cardioprotezione nel calcio, l’Europa guarda alla Serie B italiana

Fonte dell’articolo: 

Calciomercato.com

I commenti sono chiusi.