Infermiere su ambulanza e conflitti etici: uno studio dalla Svezia

Lavorare come infermiere sull’ambulanza implica affrontare situazioni eticamente problematiche con sofferenza multidimensionale, che richiedono la capacità di creare una relazione di fiducia.

Ciò implica la necessità di essere formati anche per identificare i conflitti etici.

Lo scopo di questo studio, redatto da studenti di infermieristica in Svezia, è descrivere i conflitti etici nelle relazioni con i pazienti vissuti dagli infermieri delle ambulanze durante gli studi clinici.

Il principale ha riguardato, il PDF con lo studio completo, il problema morale di decidere a dispetto della volontà del paziente nei casi in cui si sospetta una ridotta autonomia dello stesso.

Cioé a dire: a che punto, e fino a che punto, è lecito agire in vece del paziente per il benessere del paziente stesso?

Infermiere di ambulanza e conflitti etici con i pazienti: la ricerca

Un approccio esplorativo e interpretativo è stato utilizzato per analizzare induttivamente i dati testuali degli esami nei corsi di collocamento clinico.

I 69 partecipanti hanno frequentato un programma formativo sul tema di un anno per infermieri su ambulanza infermieristica presso un’Università svedese.

La ricerca è stata condotta in conformità con la Dichiarazione di Helsinki.

I partecipanti hanno dato il consenso informato volontario per questo studio.

Gli studenti hanno raccontato di aver rilevato conflitti etici nelle relazioni con i pazienti quando avevano un accesso inadeguato alla narrativa del paziente.

I dubbi sull’autonomia del paziente erano dovuti all’incertezza riguardo alla capacità decisionale del paziente stesso, che costringeva gli studenti a gestirne l’autonomia decisionale.

Valutazioni contrastanti del miglior interesse del paziente si aggiungevano ad altre difficoltà, e significavano anche un’interruzione dell’attenzione del paziente trasportato.

Un’assenza del rapporto di fiducia ha rafforzato i conflitti etici, insieme all’inadeguatezza nel soddisfare le diverse esigenze, che limitavano la possibilità di fornire adeguata assistenza.

Infermiere dell’ambulanza e conflitti etici con i pazienti: discussione e conclusione

Le circostanze contestuali aggiungono complessità ai conflitti etici riguardanti l’autonomia del paziente, la dipendenza e il miglior interesse del paziente.

Gli studenti hanno sentito di fluttuare tra il paternalismo ed il lasciare che il paziente scegliesse, e sono stati sfidati da considerazioni riguardanti la comunicazione del paziente e la sua capacità decisionale, le opinioni di terzi e la necessità di stabilire le priorità.

L’essenza di relazione e dialogo con il paziente è, talvolta, una lotta per preservare l’autonomia concentrandosi sul miglior interesse del paziente.

Quindi, c’è bisogno di istruzione e formazione che promuova la conoscenza etica e la riflessione etica concentrandosi sui valori fondamentali dell’assistenza infermieristica e assistenziale di fiducia e autonomia, in particolare in situazioni che influenzano la capacità decisionale del paziente.

Soprattutto considerando l’atipicità di un ambiente di soccorso e cura come l’ambulanza.

INFERMIERE SULL’AMBULANZA, LO STUDIO COMPLETO:

0969733020911077

PER APPROFONDIRE:

READ THE ENGLISH ARTICLE

FONTE DELL’ARTICOLO:

SAGE JOURNALS

I commenti sono chiusi.