Centro dialisi in Malesia finisce le risorse d'acqua e chiede aiuto ai vigili del fuoco

Il centro di dialisi Bahiyah ha esaurito l’acqua, ma non ha ricevuto in tempo i serbatoi d’emergenza, da utilizzare di conseguenza dell’interruzione idrica a Selangor (Malesia). Così gli infermieri hanno chiesto aiuto ai vigili del fuoco per potersi occupare dei propri pazienti.

 

CENTRO DIALISI SENZA ACQUA, L’INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO IN MALESIA

La “saga dell’interruzione idrica” in Malesia non finisce mai.

Purtroppo, anche la scorsa settimana è stata interrotta l’acqua a Selangor.

In particolare, un centro di dialisi ha esaurito l’acqua e senza di essa non possono lavare le macchine per le trafusioni e per altri trattamenti urgenti.

Vale a dire che non possono fornire cure ai pazienti. Ma i vigili del fuoco del PBSSU hanno risposto alla richiesta di aiuto della struttura.

Malesia, i vigili del fuoco forniscono serbatoi d’acqua a un centro di dialisi durante l’interruzione dell’acqua

Secondo un paziente, Mohd Danial Sabudin (Bob Danial su Facebook), ha dovuto sottoporsi a un trattamento al centro di dialisi alle 7 del mattino di venerdì.

Tuttavia, ha finito per avere la sua seduta alle 22 e questo dopo che il serbatoio dell’acqua è stato riempito dai vigili del fuoco di Pasukan Bomba Sukarelawan Saujana Utama (PBSSU).

Sembra che, dopo l’interruzione dell’acqua che ha colpito la Malesia la scorsa settimana, Air Selangor (l’azienda che si occupa del rifornimento e dei lavori all’impianto idrico a Selangor) non sia stata in grado di aiutare il centro fino a sabato sera.

Un primo riempimento delle cisterne del centro da parte di Air Selangor il giovedì sera è stato insufficiente in quanto l’acqua è stata utilizzata in grandi quantità per il controlavaggio delle macchine.

I pazienti hanno aspettato fino alle 8 del mattino e le infermiere del centro ci hanno detto di tornare prima e che avrebbero riprogrammato la seduta, ma non tutti hanno potuto aspettare molto tempo per il proprio trattamento.

Fortunatamente, più tardi, venerdì sera, il centro dialisi è riuscito a contattare i vigili del fuoco di Pasukan Bomba Sukarelawan Saujana Utama (PBSSU) per aiutarli.

L’interruzione idrica e l’aiuto dei vigili del fuoco a Selangor (Malesia): la rabbia dei pazienti e degli operatori sanitari

“Le autocisterne d’acqua Air Selangor non sono mai arrivate al Centro di dialisi, nonostante le persistenti chiamate del nostro personale infermieristico.

Siamo stati salvati dai vigili del fuoco eroi del Pasukan Bomba Sukarela Saujana Utama che sono riusciti a fornire la tanto necessaria fornitura d’acqua”.

Questo è esattamente quello che ha riportato Bob Danial sulla sua pagina Facebook.

Tuttavia, sembra che Air Selangor sia arrivato al centro di dialisi con le scorte, ma molto tardi.

Il capo della stazione PBSSU, Azman Razak, avrebbe detto di aver ricevuto una chiamata da un paziente del Bahiyah Dialysis Center venerdì.

Ha inviato tre pompieri per aiutarlo a fare il pieno.

Ci sono volute circa tre ore per finire di riempire i serbatoi dell’acqua.

Prima di ciò, Azman avrebbe detto di aver ricevuto un messaggio WhatsApp da parte di Air Selangor che vietava l’uso di idranti per uso pubblico, ma si sono assunti comunque il rischio.

“Abbiamo continuato a farlo.

Perché la vita delle persone è coinvolta in questo e se dobbiamo essere rimproverati per questo, così sia”.

Come riportato dalla posta malese, l’interruzione dell’acqua è durata il fine settimana e il Bahiyah Dialysis Center ha ripreso la normale attività da lunedì.

PER APPROFONDIRE:

READ THE ENGLIS ARTICLE

COVID-19, IL GOVERNO RIDUCE ULTERIORMENTE IL PREZZO DELLE MASCHERINE

CORONAVIRUS, LA RISPOSTA DEL SISTEMA SANITARIO IN MALESIA

FONTE DELL’ARTICOLO:

MALAY MAIL

I commenti sono chiusi.