Mozambico, il Portogallo interverrà contro milizie jihadiste a Cabo Delgado

Cabo Delgado, contro le milizie jihadiste in Mozambico interverrà il Portogallo. La missione dell’esercito portoghese partirà da gennaio, non avrà compiti operativi ma di supporto alle forze del Mozambico

Mozambico, la missione del Portogallo a Cabo Delgado

Da gennaio il Portogallo addestrerà e sosterrà logisticamente le forze armate del Mozambico nelle operazioni di contrasto ai gruppi armati di ispirazione jihadista che occupano da mesi alcune aree della provincia settentrionale di Cabo Delgado.

Lo ha annunciato il ministro della Difesa di Lisbona, Joao Gomes Cravinho, che la scorsa settimana si è recato in Mozambico e in altri Paesi dell’Africa australe per una tre giorni di visite.

Secondo la versione online del quotidiano portoghese Jornal de noticias, il ministro ha reso noto che la missione partirà “a inizio gennaio” e non sarà di tipo “operativo”.

L’obiettivo dell’esercito portoghese sarebbe infatti “aiutare le autorità di Maputo a esercitare la loro sovranità” sulle zone in parte controllate dalle milizie.

Cravinho ha detto che i militari assisteranno le forze di intervento rapido e le forze speciali mozambicane, oltre ad aiutare e il personale militare nel settore del controllo aereo tattico.

Il Portogallo assumerà a gennaio la presidenza di turno dell’Unione Europea per il primo semestre del 2021.

Cravinho ha detto che il Paese impiegherà questa “coincidenza favorevole” per “rafforzare le capacità delle istituzioni europee di rispondere ai bisogni sul campo” del Mozambico.

A Cabo Delgado, provincia ricca di giacimenti di gas naturale al confine con la Tanzania, i miliziani controllano da agosto il porto di Mocimboa da Praia, da dove conducono incursioni in tutta la regione, anche oltre la frontiera settentrionale con il Paese vicino.

Per approfondire:

Migranti, come nascono i flussi? Mozambico, jihadisti massacrano villaggi del nord. Fuga in barcone, che affonda: 40 morti

Mozambico, famiglie in fuga dalla guerra stanno raggiungendo Pemba, epicentro del COVID-19 – VIDEO

Coronavirus, Medicus Mundi in Mozambico: “pesa lo stop alle cliniche mobili, diagnosi e cure non più garantite”

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.