Valanga in Alta Valle Camonica, 20enne travolto: soccorso dal CNSAS, muore all'ospedale di Bergamo

Una valanga in montagna miete una nuova vittima, oggi. Nonostante il tempestivo arrivo dell’elisoccorso di Areu e dei tecnici del CNSAS e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza

Elisoccorso AREU e tecnici di CNSAS e SAGF, ma purtroppo le lesioni erano troppo gravi

La valanga, di grandi dimensioni, si è staccata nel pomeriggio di oggi, poco dopo le 15:00, nella zona di Malga Boschetto.

Impegnati sul posto due elicotteri di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) decollati da Brescia e da Sondrio, oltre ai tecnici della V Delegazione Bresciana del Soccorso alpino e il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza.

Il ragazzo di 20 anni, travolto oggi pomeriggio da una valanga nel comune di Monno, in Alta Valle Camonica, a circa 2300 metri di quota non è purtroppo sopravvissuto. Era con un gruppo di persone in motoslitta quando c’è stato il distacco.

Per approfondire: Montagna, è pericolo valanghe: le regole di sicurezza e prevenzione del Soccorso Alpino CNSAS

Subito sul posto gli elicotteri di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza), che a rotazione hanno portato sul posto i soccorritori del Cnsas – Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e del Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza, in tutto una trentina di soccorritori.

Il giovane è stato estratto dalla neve e trasportato in gravi condizioni all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove è deceduto.

Il giovane che ha perso la vita oggi per una valanga a Monno, in Alta Valle Camonica, aveva vent’anni, G.M. le iniziali.

Era residente a Stazzona, in provincia di Como.

Il corpo è stato ritrovato sotto la neve dalle Unità cinofile da Soccorso in valanga del Cnsas.

Per approfondire:

Vigili del Fuoco, CNSAS e Aeronautica uniti: salvi i due alpinisti bloccati sul Monte Alpi, nel Potentino

Fonte dell’articolo:

Comunicato stampa CNSAS Soccorso Alpino e Speleologico Lombardia

I commenti sono chiusi.