Covid, sono italiani gli anticorpi monoclonali più promettenti: il lavoro di Toscana Life Science

Il ministro della salute ha visitato lo stabilimento in cui vengono prodotti i primi lotti dei farmaci nati dal lavoro dei ricercatori di Toscana Life Science

Anticorpi monoclonali, l’impegno di Toscana Life Science

“Tra gli anticorpi monoclonali più promettenti contro il Covid c’è quello di seconda generazione che nasce dal lavoro del gruppo di ricercatori di Toscana Life Science guidati dal professor Rappuoli.

Ho visitato oggi la Menarini di Pomezia dove si stanno producendo i primi lotti di questo nuovo farmaco. Presto inizieranno i trial clinici”.

Lo fa sapere con un post su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

“È una sfida tutta italiana che ci inorgoglisce- prosegue Speranza- e che speriamo potrà darci un nuovo efficace strumento per superare questa fase così difficile.

Grazie ai nostri scienziati e ai nostri ricercatori l’Italia è in prima linea nella lotta contro il Covid”.

Per approfondire:

COVID-19, Nicola Magrini (Aifa): Remdesivir ha efficacia modesta, dal 2021 anticorpi monoclonali

COVID-19, quale il significato clinico degli anticorpi IgG anti-SARS-CoV-2 specifici?

Coronavirus e Pediatria, Rossi: ora piu’ casi gravi, risorsa da anticorpi altri coronavirus

Covid-19, scoperto un biomarcatore in grado di predire la gravità della malattia e la mortalità nei singoli individui: è la sfingosina-1-fosfato / PDF

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.