Istituto Superiore di Sanità: da aprile ad oggi in Italia nessun caso di morbillo e rosolia

Morbillo e rosolia in Italia? Chi le ha viste. L’Istituto superiore di Sanità ha reso noto di non aver ricevuto segnalazioni su queste malattie esantematiche

Nessun caso di morbillo e rosolia in Italia, da aprile

Da aprile 2020 in Italia non sono stati segnalati casi di morbillo e rosolia.

È quanto emerge dal bollettino di sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità.

Scorrendo i dati, si legge che dall’1 gennaio al 31 ottobre sono stati segnalati, da 12 Regioni, 101 casi di morbillo, di cui 52 nel mese di gennaio, 40 nel mese di febbraio e 9 nel mese di marzo.

Non sono stati segnalati casi da aprile. L’età media dei casi è 33 anni.

Sono stati segnalati cinque casi in bambini con meno di un anno di età.

Il 93% dei casi per cui è noto lo stato vaccinale era non vaccinato al momento del contagio.

Per quanto riguarda la rosolia, invece, dall’1 gennaio al 31 ottobre sono stati segnalati 12 casi, da 6 Regioni, di cui 9 nel mese di gennaio e 3 nel mese di febbraio.

Da marzo non sono stati segnalati casi.

Per approfondire:

L’OMS vaccina 400.000 bambini in Somalia: nel Banadir WHO mira a vaccinare contro poliomelite e morbillo

Camerun, epidemia di morbillo: finora oltre 1.400 casi confermati in otto regioni, con 13 decessi già registrati

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.