Soccorso Alpino, climber cade durante arrampicata: trauma cranico e trasporto in ambulanza, per lui

Soccorso Alpino in azione alla Pietra di Bismantova (Castelnovo Monti – Re): un giovane climber di venticinque anni è caduto, nel primo pomeriggio di domenica 8 novembre, mentre arrampicava alla Pietra di Bismantova.

Soccorso Alpino, CNSAS in soccorso ad un climber 25enne

Il ragazzo, residente in provincia di Reggio Emilia, stava arrampicando lungo la via chiamata Moby Dick, non distante dal sentiero CAI 697.

Durante l’arrampicata, a circa cinque metri di altezza il giovane ha perso l’appiglio sbattendo la testa contro la roccia.

Subito gli amici hanno dato l’allarme al 118, che ha disposto l’invio sul posto di alcune squadre del Soccorso Alpino e dell’ambulanza di Castelnovo Monti.

Arrivati sul posto, i tecnici del SAER hanno medicato la ferita al capo del ragazzo, tamponando il profondo taglio, e dopo averlo trasportato in barella lungo il sentiero lo hanno affidato ai sanitari dell’ambulanza.

Il venticinquenne è infine stato trasportato all’ospedale Sant’Anna di Castelnovo Monti, con un trauma cranico ed una ferita al capo, anche se fortunatamente le condizioni di salute non sembrano essere di particolare gravità.

Per approfondire:

CNSAS, aggiornata la legge che regolamento il Soccorso Alpino: ecco cosa cambia per 118 ed elisoccorso

Arresto cardiaco extra ospedaliero, i tempi di risposta dell’ambulanza aumentano i tassi di sopravvivenza: uno studio dalla Svezia

Advanced Trauma Life Support: ecco cosa prevede un protocollo di primo soccorso di medici e infermieri

Fonte dell’articolo:

Profilo Facebook CNSAS – Soccorso Alpino e Speleologico Emilia-Romagna

I commenti sono chiusi.