COVID-19. Zona rossa a Napoli, cluster in due alberghi: uno è il Castello delle Cerimonie di Real Time

COVID-19, cluster a Napoli : la misura si é resa necessaria i contagi registrati in 2 strutture ricettive di Sant’Antonio Abate: Villa Palmentiello e La Sonrisa, l’albergo dove viene registrato il programma in onda su Real Time

COVID-19 A NAPOLI: LE MISURE ADOTTATE

Fino al prossimo 25 agosto a Sant’Antonio Abate (Napoli) sono chiusi cimiteri, parchi, chiese, palestre, centri sportivi e biblioteche.

Stop al mercato comunale e alle attivita’ dei centri estivi.

È inoltre obbligatorio l’utilizzo della mascherine anche in tutte le aree all’aperto del perimetro comunale.

La misura si e’ resa necessaria dopo alcuni contagi registrati in due strutture ricettive del comune, gli hotel villa Palmentiello e La Sonrisa, l’albergo dove viene registrato il programma ‘Il Castello delle Cerimonie’ in onda su Real Time.

I contagiati sono attualmente 27.

La mini zona rossa di via Croce Gragnano, intanto, e’ interamente chiusa al transito ed e’ stato posizionato un ambulatorio mobile per sottoporre ad analisi medica tutti gli attuali positivi residenti.

Disposta anche la chiusura dei varchi e accessi secondari alla strada.

Ai residenti sara’ garantita l’assistenza e la somministrazione di derrate alimentari e generi di prima necessita’.

Prevista anche l’esecuzione di test sierologici e tamponi sui cittadini di Sant’Antonio Abate.

Le stesse misure interessano le persone che hanno partecipato a feste o eventi in quelle strutture ricettive.

DUE PAZIENTI COVID-19 DELLA ZONA ROSSA DI SANT’ANTONIO ABATE RICOVERATI AL COTUGNO NAPOLI

“Dopo un periodo di relativa calma, nelle ultime ore stiamo assistendo purtroppo ad un aumento dei contagi e delle necessita’ di ricovero presso le strutture ospedaliere.

Probabilmente nelle settimane scorse la popolazione ha improvvidamente abbassato la guardia sull’applicazione delle norme anti-contagio”.

Cosi’ Roberto Schiavone di Favignana, presidente Corpo Internazionale di Soccorso Humanitas, nel segnalare il trasporto di due pazienti, una signora anziana ed un uomo di mezza eta’, affetti da Covid-19 all’ospedale specializzato Cotugno di Napoli.

Entrambi, trasportati con ambulanze a bio-contenimento con a bordo personale altamente specializzato, provengono dalla mini zona rossa, istituita nella giornata di ieri dalla Regione Campania, di Sant’Antonio Abate, nel napoletano.

“Invitiamo i restanti residenti a non allontanarsi per alcun motivo dalla zona rossa per recarsi da medici o in ospedali per sottoporsi all’analisi del tampone”, dice la sindaca, che da quest’oggi ha attivato un numero Whatsapp 3200174664 per informazioni su tutte le disposizioni vigenti sul territorio.

PER APPROFONDIRE:

NAPOLI, OSPEDALE COTUGNO: TORNA IN CORSIA LINO ROMANO, INFERMIERE GUARITO DAL CORONAVIRUS

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.