“Ho la febbre”: come vengono distinti i sintomi di influenza e COVID-19 in Bangladesh?

Influenza e COVID-19, sintomi che anche in Bangladesh determinano paura ed incertezze. La pandemia COVID-19 ha creato un enorme caos e paura tra i popoli di tutto il mondo, sollevando interrogativi e soluzioni differenti: ecco una narrazione dal Bangladesh

COVID-19 e influenza, il racconto del corrispondente Emergency Live in Bangladesh

Questo coronavirus ha chiuso completamente il mondo per un certo tempo. Questo virus produce sintomi quasi simili a quelli dell’influenza.

Così, come in ogni parte del mondo, anche la gente del Bangladesh è in ansia quando ha sviluppato sintomi simili all’influenza come tosse, febbre, ecc.

Sia il coronavirus che l’influenza producono sintomi respiratori e possono diffondersi da persona a persona.

Ma tra i sintomi di queste malattie, gli scienziati hanno trovato alcune differenze.

L’influenza di solito si sviluppa entro 1-4 giorni e ha un periodo di incubazione inferiore rispetto al coronavirus, i cui sintomi possono svilupparsi tra 1 e 14 giorni.

Il periodo di incubazione medio è di circa 5-6 giorni.

I sintomi di COVID-19 e di altre forme di influenza possono svilupparsi da lievi a gravi e causare polmonite in ultima analisi

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sintomi lievi come febbre, tosse, stanchezza, perdita di appetito, mal di gola e mal di testa non richiedono alcun ricovero ospedaliero.

Ma quando si sviluppano sintomi gravi come l’affanno e i brividi, è necessario eseguire immediatamente un test per sapere se si è COVID-positivi o negativi.

Il Ministero della Salute del Bangladesh ha allestito diversi stand o chioschi per raccogliere campioni dalle popolazioni.

Inoltre, abbiamo una linea telefonica diretta dove i nostri cittadini possono chiamare e chiedere ai funzionari di raccogliere campioni da casa.

La gente può anche inviare il proprio campione ai laboratori autorizzati, situati in diversi distretti del Bangladesh, che sono collegati con il Ministero della Salute e dedicati ai test del COIVD-19.

Diversi centri di raccolta campioni COVID-19 come la Bangabandhu Sheikh Mujib Medical University (BSMMU), il chiosco BRAC, il JKG Health Care Centre, ecc. sono stati dedicati alla raccolta e al test dei campioni fin dall’inizio.

Inoltre, abbiamo diversi ospedali privati dove vengono testati i campioni. Ma dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, molti esperti hanno sostenuto che il Bangladesh non ha fatto abbastanza test per rilevare gli effettivi pazienti COVID-19.

Ad oggi, il Bangladesh ha fatto in media tra i 12 e i 15 mila test al giorno contro i 170 milioni di abitanti.

Questo è molto poco se paragonato ad altri Paesi.

Ma questo è il processo totale di essere testati per il coronavirus.

Articolo scritto per Emergency Live dal Dr. Shamsul Alam Roky 

Per approfondire:

COVID-19 in Bangladesh, la situazione negli ospedali nelle varie regioni del paese

Bangladesh, quale impatto di COVID-19 sui neonati nei paesi a medio e basso reddito? Uno studio sui neonati ricoverati al Dhaka Shishu Hospital

I commenti sono chiusi.