Rianimazione delle vittime di valanghe, algoritmo procedurale

Rianimazione delle vittime di valanghe, algoritmo procedurale

DA PREHOSPITAL EMERGENCY BLOG – Ogni anno 150 persone rimangono uccise dalle valanghe in Europa e Nord America, la sopravvivenza media registrata è del 77%. Sono dati che si evincono dalla Linee Guida pubblicate dall’International Commision for Mountain Emergency Medicine (ICAR MEDCOM) e pubblicate su Resuscitation nel 2013.  Ancora oggi sono punto di riferimento per chi effettua soccorsi in ambiente montano.

Entriamo in dettaglio delle LG per riassumere i comportamenti da tenere in caso di soccorso ad una vittima da valanga:

Grado di Seppellimento del paziente: come è intiutivo il grado di sepoltura correla con la sopravvivenza. In vittime solo parzialmente sommerse la sopravvivenza è del 95% mentre se la vittima è interamente sommersa la possibilità di sopravvivenza scende al 47%.

- Durata del seppellimento:  la probabilità di sopravvivenza decresce con l’aumentare del tempo di seppellimento. In  particolare la sopravvivenza rimane sopra l’80% in pazienti che rimango sotto la valanga per meno di 18 minuti (“survival phase”). Successivamente tale percentuale decresce drammaticamente (“asphyxia phase”) già ai 35 minuti. A 90 minuti dal seppellimento diventa determinate anche l’ipotermia indotta dal seppellimento.

Asfissia: è la più comune causa di morte riscontrata al tavolo autoptico di pazienti vittima di valanga. L’asfissia si associa spesso alle conseguenze del trauma e dell’ipotermia.

Trauma: è l’altra importante causa di morte nel paziente vittima di valanga. I traumi del torace e del rachide cervicale sembrano essere le principali cause di trauma fatale.

- Ipotermia: è comunemente diagnosticata clinicamente in pazienti vittima di valanghe tuttavia non è quasi mai la causa di morte (indotta invece da asfissia e trauma). Se il paziente ha pervietà delle vie aeree l’ipotermia si associa ad un buon outcome, se trattata adeguatamente.

(CONTINUA…)

Post source : PREHOSPITAL EMERGENCY BLOG

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X