Da Honda un’applicazione per salvare pedoni dall’investimento

Una app per ridurre il numero di pedoni investiti. Honda presenta una nuova tecnologia che permette ai veicoli di dialogare con gli smartphone circostanti. L’obiettivo è avvertire del pericolo imminente e segnalare anche il guidatore della presenza di possibili ostacoli improvvisi. Si tratta di una comunicazione cooperativa, che in futuro coinvolgerà molti veicoli in movimento nel traffico urbano, compresi scooter e motociclette.

Tramite una segnalazione luminosa sul display dello smartphone e un allarme sonoro, il pedone che sta attraversando la strada o si sta muovendo dietro una serie di veicoli in sosta, potrà essere avvertito del pericolo imminente, anche in situazioni di scarsa visibilità. Analogamente, anche il guidatore riceverà un’allarme visivo e sonoro direttamente all’interno dell’abitacolo. Honda, che ha denominato il sistema V2P (veichle to pedestrian) e V2M (veichle to motorcycle), ha sviluppato una dedicated short range communication che permette una comunicazione continua tra veicoli e smartphone, riducendo le situazioni di rischio.

“Queste tecnologie sperimentali predittive su cui stiamo lavorando – spiega Jim Keller, capo ingegnere della ricerca e sviluppo di Honda Americas – saranno il futuro della sicurezza stradale e miglioreranno la convivenza tra pedoni e veicoli nei centri storici congestionati”. Il sistema è stato sviluppato con l’apporto dell’Università del Michigan. Ancora sconosciuti i tempi di approdo sul mercato

 

I commenti sono chiusi.