Emergenza coronavirus, Airbus supporta la lotta contro il COVID19 con la stampa in 3D di visiere protettive

Emergenza coronavirus, la maggior parte dei siti Airbus in Spagna ha unito le forze per produrre in 3D i telai delle visiere protettive per ospedali, fornendo così al personale sanitario attrezzature di protezione individuale per la lotta contro il Covid-19.

Emergenza coronavirus

Partecipano al progetto anche Airbus Protospace Germany e Airbus Composite Technology Center (CTC) di Stade (Germania), che insieme al network per la stampa 3D denominata “Mobility goes Additive”, stanno coordinando la raccolta e il trasporto di visiere a Madrid.

Più di venti stampanti 3D lavorano giorno e notte sfruttando un design brevettato in grado di realizzare le visiere utilizzando plastica PLA.

Ad oggi centinaia di visiere sono già state prodotte e spedite negli ospedali vicino ai siti Airbus in Spagna.

Coronavirus, l’impegno di tutti nella lotta al covid-19

“Uno dei motivi per cui amo il mio lavoro è la capacità che abbiamo di progettare in modo avanzato e produrre rapidamente.

Durante la notte, siamo passati dal produrre soluzioni aerospaziali a produrre attrezzature mediche.

Questo fa davvero la differenza nella lotta contro la pandemia e non potrei essere più orgoglioso dei nostri team che lavorano giorno e notte su questo progetto Airbus“, ha dichiarato Alvaro Jara, Head of Airbus Protospace, a Getafe, Madrid.

Nonostante la maggior parte della produzione negli stabilimenti Airbus in Spagna sia stata sospesa dopo il regio decreto del 29 marzo, i dipendenti Airbus sono autorizzati a lavorare sul posto per continuare questa attività essenziale.

Nella sua lotta contro il COVID-19, Airbus ha poi recentemente creato un ponte aereo tra Europa e Cina per consegnare forniture di mascherine ai sistemi sanitari di Francia, Germania, Spagna e Regno Unito.

Il 26 marzo un Airbus A330-200 convertito in un Multi-Role Tanker Transport (MRTT), è partito dal sito di Airbus a Getafe vicino a Madrid (Spagna) raggiungendo il sito Airbus a Tianjin (Cina).

L’aeromobile, operato da un equipaggio Airbus, è tornato in Spagna il 28 marzo con un carico di oltre 4 milioni di mascherine.

Il 23 marzo un aeromobile da trasporto Airbus A400M ha creato un ponte aereo tra Tolosa e Madrid per consegnare forniture di mascherine al sistema sanitario spagnolo.

Il carico è parte delle 2 milioni circa di mascherine trasportate da un aeromobile di prova Airbus A330- 800 da Tianjin, Cina, verso l’Europa.

Questo ponte aereo consentirà la fornitura di una significativa fornitura di mascherine alla rete di sanità pubblica europea.

Airbus continuerà a fornire supporto con voli aggiuntivi previsti per i prossimi giorni, in coordinamento con le autorità nazionali.

PER APPROFONDIRE SU SARS-COV-2:

Covid-19, 27 tonnellate di materiale sanitario trasportato dall’aeronautica militare durante la notte

Coronavirus, Ordine dei medici blocca 600 mila mascherine: non erano autorizzate per uso sanitario

COVID-19 in Africa. ICRC regional director declares “We are racing to slow the spread of the pandemic”

Coronavirus, treating COVID-19 patients with robots?

Coronavirus and eugenics? Herd immunity and the rights of disabled people

 

I commenti sono chiusi.