Covid-19, da Barilla mezzo milione di euro per la ricerca di una terapia efficace

La famiglia Barilla ha donato 500mila dollari all’associazione no profit statunitense “The Cure Alliance” per finanziare la ricerca su una terapia COVID-19 basata su cellule staminali.

Ad annunciarlo il gruppo Barilla stesso.  

Lo studio clinico per la cura, che è stato sviluppato da un gruppo di scienziati internazionali guidati dal professore italiano Camillo Ricordi, ha già ricevuto l’approvazione da parte della Food and Drug Administration degli Stati Uniti. 

Una sperimentazione clinica su 24 pazienti sarà condotta a Miami per valutare l’efficacia della terapia volta a bloccare l’infiammazione polmonare potenzialmente letale che accompagna i casi gravi della malattia innescata dal coronavirus. 

Covid-19 , l’impegno della Barilla

Il denaro si aggiunge a una precedente donazione di 2 milioni di euro ($ 2,19 milioni) del gruppo Barilla fatta il mese scorso dalla società a istituzioni sanitarie in Italia per combattere l’epidemia di coronavirus nel paese di origine dell’azienda. 

(L’articolo è stato scritto e pubblicato a titolo completamente gratuito, come altri a tema Covid-19, e intende mettere in risalto la capacità creativa delle aziende di fronte alla pandemia da SARS-CoV-2, che sta tirando fuori il meglio da tantissimi, praticamente da tutti. Barilla è una di quelle aziende assieme alle quali ce la faremo) 

I commenti sono chiusi.