Covid-19, Viminale invia circolare ai Prefetti per rafforzare i controlli nelle festività pasquali

Coronavirus, è inequivocabile l’invito del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ai cittadini italiani a non assumere atteggiamenti irresponsabili durante le prossime festività Pasquali.

Covid-19, le dichiarazioni del Viminale

«Non si può abbassare la guardia adesso – dice il ministro in una nota pubblicata sul sito del Viminale – con atteggiamenti irresponsabili. Sarebbe un peccato vanificare, proprio ora che s’intravede un po’ di luce, l’immane sforzo compiuto dall’intera Nazione, a partire dal personale sanitario che ha già pagato un tributo altissimo». Nella nota si annuncia anche che in vista delle vicinissime festività Pasquali «i controlli delle Forze di polizia sono stati rafforzati», come stabilito dalla circolare inviata il 9 aprile ai Prefetti.

Covid-19, la circolare

La circolare sottolinea l’importanza che le misure di contenimento dell’epidemia incentrate principalmente sul distanziamento sociale e sulla limitazione della circolazione delle persone siano “Pienamente operative in vista delle imminenti ricorrenze pasquali, tradizionalmente caratterizzate da un incremento dei flussi di traffico sull’intera rete viaria nazionale, in particolare sulle autostrade e sulle principali arterie di collegamento extraurbane del nostro Paese”. A tal fine nel documento si dispone in particolare che “In occasione delle festività pasquali, le prefetture dovranno promuovere ogni utile iniziativa per assicurare l’osservanza delle previste limitazioni riguardanti gli spostamenti all’interno dello stesso comune e tra località diverse, compreso il divieto di recarsi presso abitazioni differenti da quella principale, tra cui le seconde case utilizzate per le vacanze”.

FONTE

Ministero della Salute

I commenti sono chiusi.