Equipe WHO a Wuhan, inizia l’indagine dell'Organizzazione Mondiale di Sanità sull’origine della pandemia

WHO a Wuhan: una volta terminato il periodo di quarantena che i tredici esperti dell’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms) hanno dovuto osservare una volta arrivati in Cina, il 14 gennaio scorso

Terminata la quarantena, gli esperti WHO opereranno a Wuhan

È terminato il periodo di quarantena che i tredici esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) hanno dovuto osservare una volta arrivati in Cina, il 14 gennaio scorso.

Parte cosi’ oggi ufficialmente il loro lavoro sul terreno, per raccogliere informazioni sull’inizio della pandemia di Covid-19.

La missione dell’Agenzia Onu comincia dopo che i casi di contagio accertati nel mondo hanno superato quota 100 milioni, mentre i decessi sarebbero 2,17 milioni, stando ai dati della Johns Hopkins University.

Oltre 55 milioni invece le persone ricoverate in ospedale per Sars-Cov-2.

Il primo focolaio del nuovo Coronavirus è stato individuato per la prima volta a fine 2019 proprio a Wuhan, in Cina, ed è da qui che gli esperti inizieranno a raccogliere dati e informazioni.

Per approfondire:

COVID-19, il team del WHO inizierà l’inchiesta in Cina il 14 gennaio

COVID-19, “76 giorni”: il film che racconta l’orrore e l’eroismo di Wuhan / VIDEO

COVID-19, Rapporto WHO: “Wuhan non necessariamente origine del virus, oltre 500 specie animali bersaglio del coronavirus”

Cina, è allarme e dibattito per COVID-19 nel gelato: attenzionati i prodotti alimentari da Tianjin

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.