Filippine, è dramma per 278mila persone: 305mila, le case distrutte dai tifoni Goni e Vamco

Tifoni nelle Filippine: a sostegno degli sforzi di risposta del governo ai tifoni Goni e Vamco, l’ONU e i partner umanitari nelle Filippine hanno pubblicato un piano riveduto per le esigenze e le priorità umanitarie (Humanitarian Needs and Priorities – HNP).

Il piano rivisto cerca di ottenere 52,6 milioni di dollari per assistere 278.000 persone colpite, con cibo, accesso all’acqua potabile, strutture igienico-sanitarie, alloggi di emergenza, mezzi di sussistenza, salute da novembre 2020 ad aprile 2021.

Tifoni nelle Filippine, le azioni immediate dell’Onu

Il Sottosegretario generale delle Nazioni Unite e coordinatore dei soccorsi d’emergenza Mark Lowcock ha recentemente approvato uno stanziamento di 3,1 milioni di dollari per le Filippine dal Fondo centrale di risposta alle emergenze.

Finora sono stati mobilitati con successo circa 11,6 milioni di dollari attraverso l’HNP.

Tifoni Goni (Rolli) e Vamco, gli sforzi della Croce Rossa nelle Filippine

“Tifoni consecutivi e devastanti nelle Filippine hanno gettato le basi per una crisi umanitaria a lungo termine, poiché, secondo le valutazioni umanitarie, più di 305.000 case sono state danneggiate o distrutte.

I tifoni Molave e Vamco, seguiti dal Super tifone Goni, hanno distrutto le già precarie condizioni di vita di oltre 200.000 agricoltori e pescatori, le conseguenze sociali ed economiche si ripercuoteranno su queste comunità rurali e di pescatori per mesi o addirittura anni a venire.

Milioni di persone colpite da questi tifoni hanno già affrontato enormi difficoltà sociali ed economiche a causa delle restrizioni di COVID-19

Le squadre di soccorso della Croce Rossa filippina in tutta la regione hanno sostenuto le squadre di volontari locali sotto pressione e gli sforzi di soccorso del governo locale.

Le stesse squadre si stanno ora dedicando al massiccio compito di fornire servizi di base come l’acqua e il supporto psico-sociale alle popolazioni traumatizzate, e di aiutare a ricostruire e a ristabilire i mezzi di sussistenza perduti.

Sui tifoni Goni (Rolli) e Vamco nelle Filippine, il presidente della Croce Rossa filippina Richard Gordon ha dichiarato:

“Queste enormi tempeste sono passate per ora, ma abbiamo crescenti preoccupazioni per quelle centinaia di migliaia di famiglie che hanno perso la casa e i mezzi di sussistenza e che ora si trovano ad affrontare la dura realtà di raccogliere i pezzi”.

“Milioni di vite sono in gioco, quindi è fondamentale che raddoppiamo i nostri sforzi per sostenere queste famiglie mentre ricostruiscono le loro case e ristabiliscono i mezzi di sussistenza”.

Con il sostegno della Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC), le squadre della Croce Rossa filippina stanno fornendo alloggi di emergenza, cibo, acqua pulita e articoli casalinghi essenziali alle famiglie sfollate.

Gli sforzi di IFRC per i tifoni nelle Filippine

La IFRC ha rivisto al rialzo il suo appello internazionale d’emergenza fino a 10,8 milioni di franchi svizzeri per sostenere almeno 120’000 persone le cui vite sono state sconvolte e affrontare l’arduo compito di ricostruire le case e i mezzi di sussistenza distrutti dai tifoni Goni, Vamco e dalle inondazioni che ne sono derivate.

Più di 1,15 milioni di franchi svizzeri sono già stati liberati dal Fondo d’emergenza in caso di catastrofe (DREF) della FICR per fornire aiuti d’emergenza e sostegno immediato alle comunità colpite dal tifone e dalle inondazioni.

Il capo dell’Ufficio nazionale filippino dell’IFRC, Robert Kaufman, ha dichiarato:

“Questa è una crisi umanitaria crescente, causata da disastri non stop legati al clima.

Le persone non hanno avuto il tempo di riprendersi da una scossa prima che la successiva si abbatta su di loro.

È tragico vedere persone che sono pronte a ricostruire le loro vite affrontando una serie di battute d’arresto dopo l’altra.

“L’enormità è portata a casa quando si visitano queste comunità e si incontrano quotidianamente donne, uomini e bambini che affrontano l’impatto del cambiamento climatico.

Non sono numeri o statistiche, ma persone che cercano di mettere un tetto alle loro case, cucinare un pasto per la loro famiglia e che vogliono mandare i bambini a scuola, ma che invece devono affrontare la crescente frequenza e la gravità di orribili tempeste.

“È fondamentale che noi, come comunità internazionale, portiamo le risorse dove ce n’è bisogno, e in questo momento dobbiamo sostenere queste persone che lottano con vite lacerate da molteplici tempeste, oltre all’implacabile tributo della pandemia COVID-19″”.

Per approfondire:

Read The English Article

Filippine, tifone Ulisse devasta Quezon: l’appello e l’impegno della Croce Rossa per la popolazione colpita / VIDEO

Tifone Goni, 2 milioni di persone colpite nelle Filippine: Caritas locale in azione

Filippine, il supertifone Rolli si abbatte su Luzon: almeno 16 morti e 370mila evacuati

Honduras: l’ONU e le organizzazioni umanitarie lanciano un appello per la tempesta tropicale Eta

Fonte dell’articolo:

Sito ufficiale IFRC

I commenti sono chiusi.