Roma, 118 nel dolore per la scomparsa di Amedeo Mariozzi: muore di Covid ad appena 62 anni

Un altro operatore del 118, questa volta a Roma, ucciso dal Covid: Amedeo Mariozzi aveva 62 anni e da alcune settimane combatteva contro il terribile coronavirus

Roma, strappato alla vita da COVID-19 l’operatore 118 Amedeo Mariozzi

L’operatore sanitario era prossimo alla pensione, e si era speso senza posa nella lotta a COVID-19 e in aiuto della popolazione, rimanendo purtroppo egli stesso vittima del contagio.

Manifestati i sintomi, ha combattuto un mese nel Policlinico capitolino di Tor Vergata.

E’ spirato nella giornata di martedì 16, di mattina: lascia una moglie e due figli.

La notizia della sua scomparsa si è ben presto diffusa giungendo sino alla nostra redazione, che vuole umilmente unirsi al dolore per la perdita di un uomo di tale valore.

Particolarmente affranti i colleghi della postazione 118 di Frattocchie.

118 Roma, il ricordo del collega ed amico Fabrizio:

L’amico e collega Fabrizio Casu gli ha dedicato righe particolarmente significative:

“Sempre gentile, disponibile e con un cuore grande – scrive -, ti sei speso fino all’ultimo, combattendo in prima linea, sin dall’inizio di questa pandemia, senza mai tirarti indietro, anche quando noi tutti ti esortavamo a mollare un po’ la presa e riposarti un po’.

Ad un passo dalla meritata pensione, questo maledetto covid, ti ha portato via da noi, dai tuoi familiari e da tutti coloro hanno avuto modo di conoscerti ed apprezzarti.

Mi avevi promesso al telefono che saremmo andati insieme ai raduni, io con la mia Giulia e tu con il tuo “bacarozzetto”, la tua amata 500, a ridere e scherzare e farci una bella mangiata, ma nonostante la tua forza e le tua voglia di vivere, questa maledetta bestia ti ha portato via.

Caro Amico, ti porteremo sempre nei nostri cuori, ricordandoti con il tuo sorriso che contraddistingueva la tua bontà. R.i.p.

I colleghi della Postazione 118 di Frattocchie, esprimono le più sentite condoglianze alla moglie Patrizia ed ai figli Sara e Luca”.

Ci piacerebbe scrivere che il signor Amedeo sarà l’ultimo, che sono già troppi gli operatori sanitari del 118 uccisi prestando aiuto e soccorso, ma mentiremmo.

Per favore, state attenti là fuori.

Per approfondire:

COVID-19, il 118 in Puglia piange Luigi Pucariello: infermiere del 118, il coronavirus l’ha strappato a 58 anni

COVID-19, muore il giorno di Natale Alvaro Rossi, infermiere dell’Ares 118 del San Camillo

Covid-19, deceduto altro infermiere di Ares 118: Alessandro Mercuri aveva 61 anni

Spari in spiaggia in mezzo ai bagnanti a Torvaianica: 118 Lazio Ares Pegaso 44 atterra in riva al mare

“Valzer n. 118 Dell’Ambulanza”: dal giovane compositore Francesco Mauri un tributo ai soccorritori in epoca Covid

Fonte dell’articolo:

Profilo social del collega ed amico Fabio

I commenti sono chiusi.