COVID-19, test rapido dà risultati in 5 minuti: gruppo di ricercatori guidati dalla Premio Nobel per la Chimica Jennifer Doudna

Test rapido COVID-19, un passo davvero importante, nella gestione della pandemia da coronavirus: un gruppo di ricercatori della California, guidato dalla Premio Nobel per la chimica Jennifer Doudna, ha sviluppato un test per la diagnosi della SARS-COV-2 che dà esiti in 5 minuti.

La rapidità si deve ad una tecnologia genetica e di una fotocamera modificata di smartphone.

Una descrizione che potrebbe lasciare straniti, se non fosse stata sviluppata dall’Università di Berkeley e da un Premio Nobel.

COVID-19, TEST RAPIDO DI BERKELEY, ANCHE IN TERMINI DI ATTENDIBILITA’ AL TOP

Ed in termini di attendibilità, pare eccellere.

Sicuramente su quelli cinesi, diventati in buona parte tristemente noti per la loro scarsa affidabilità.

Il test di Berkeley non è ancora in commercio.

Ciò che si sa è che una piccola modifica alla fotocamera del cellulare consente di trasformarla in un laser in grado di evidenziare la presenza del virus e anche la sua intensità.

Inutile sottolineare come una diagnostica eseguita preliminarmente a casa consentirebbe di ridurre l’impatto a carico delle strutture sanitarie.

Una procedura di carattere “casalingo” ma dalle modalità semplici e chiare, come può essere un test di gravidanza o la misurazione dell’ossigeno nel sangue, naturalmente salvaguarderebbe anche la salute di medici di famiglia e operatori sanitari di Pronto soccorso.

PER APPROFONDIRE:

READ THE ENGLISH ARTICLE

NIGERIA, SVILUPPATO TEST RAPIDO PER CORONAVIRUS: DA’ RISULTATI IN 40′

I commenti sono chiusi.