Soccorso Green, arriva l’ambulanza fotovoltaica

(ANPAS) – La nuova ambulanza fotovoltaica della Croce Verde Torino verrà presentata giovedì 8 maggio, alle ore 17, presso lo “Spazio Autori” del padiglione 3 del Salone del Libro di Torino: uno dei primi mezzi di soccorso sanitario, in Italia, a essere dotato di pannelli fotovoltaici per l’alimentazione della batteria per le apparecchiature elettromedicali.

I pannelli fotovoltaici posti sul tetto dell’ambulanza, utili soprattutto durante i lunghi viaggi e l’assistenza a eventi e manifestazioni, assicurano per molte ore l’energia alle strumentazioni interne al mezzo come l’elettrocardiografo defibrillatore, il ventilatore polmonare e l’aspiratore di secreti.

L’allestimento fotovoltaico della nuova ambulanza è stato realizzato grazie al contributo della Fondazione Mario e Anna Magnetto di Alpignano. La tavola rotonda nello “Spazio Autori” verterà sui seguenti temi:

– Dalla barella a mano alla prima ambulanza cardiologica. Giancarlo Arduino, volontario Croce Verde di Torino.

– L’esperienza della Croce Verde nell’utilizzazione di mezzi e attrezzature elettriche. Lo standard unico di allestimento. Marco Galetto, responsabile autoparco Croce Verde di Torino.

– Le caratteristiche dei pannelli fotovoltaici installati sulla nuova autoambulanza. Maurizio Bongiorno, Fondazione Magnetto.

Lo stand della Croce Verde Torino anche quest’anno sarà presente al Salone Internazionale del Libro in programma a Torino, al Lingotto Fiere, dall’8 al 12 maggio. Lo stand della Croce Verde si troverà nel padiglione 3, in posizione contigua a quella della Santa Sede – Città del Vaticano. La Croce Verde Torino, pubblica assistenza Anpas, grazie ai suoi 1.255 volontari e 70 dipendenti effettua oltre 74mila servizi annui.: trasporti in emergenza urgenza 118, prestazioni convenzionate con le Aziende sanitarie locali, assistenza sanitaria a eventi e manifestazioni sportive con una percorrenza di circa 1.200.000 chilometri. La Croce Verde dispone di 50 ambulanze, 4 mezzi attrezzati al trasporto disabili e 27 autoveicoli per servizi socio sanitari e di protezione civile.

 

I commenti sono chiusi.