Pandemia Covid-19, da AICO le guide per l’infermiere di sala operatoria…e non solo!

Covid-19, linee procedurali dedicate a chi vive in sala operatoria, ma utili anche a chi si ri-approcci alla cura della persona dopo un periodo trascorso a fare altro e, forse, anche al normale cittadino per formarsi un’idea meglio definita di quante e quali difficoltà e impegni debba affrontare chi accudisce i suoi cari.

 

Covid-19 e infermiere: l’apporto di AICO

AICO, l’associazione italiana infermieri di camera operatoria, ha messo infatti a punto, e pubblicato sul proprio sito istituzionale ( www.aicoitalia.it ), una serie di guide che a partire dal 2 marzo sono puntate verso la pandemia COVID-19 per indicare il percorso chirurgico dei pazienti positivi al coronavirus:

“Ogni paziente sconosciuto – spiega il presidente della Società scientifica, Salvatore Casarano – viene, nella pratica assistenziale quotidiana, considerato come potenzialmente infetto. La difficoltà nel nuovo coronavirus nasce dal fatto che la sua trasmissibilità è elevatissima, per cui ogni piano operativo deve tenere conto di qualsiasi evoluzione nel grado di infezione in un ambiente per la salvaguardia dei pazienti più complessi. Per far questo bisogna avere ben presente quali possano essere le buone pratiche quotidiane di routine/straordinarie e come possano esse attuate nelle varie aree del territorio nazionale, agendo se possibile in anticipo in modo da far trovare gli operatori sanitari più preparati”.

Covid-19 e infermiere di sala operatoria, fonte:

SITO FNOPI

PER APPROFONDIRE

CORONAVIRUS E FASE 2: IL MODELLO FERRARI

 

I commenti sono chiusi.