Soccorsi durante grandi eventi: il ruolo della moto medica per migliorare il servizio

Quali vantaggi offre la moto medica durante grandi eventi come il Lucca Comics? Ecco il case report di questa intensa “prova del fuoco” superata dal Piaggio Mp3 a pieni voti.

LUCCA – Durante le manifestazioni con tanto pubblico i soccorsi diventano complessi e difficili da effettuare con tempestività. Se poi la manifestazione occupa un intero centro cittadino, con strade strette, pavimentazione viscida e… migliaia di cosplayer camuffati da militari, infermieri killer e vampiri, possiamo tranquillamente parlare di una vera e propria “prova del fuoco”.

Lucca Comics, come affrontare 180 mila persone al giorno?

I dati e le esperienze maturate durante la manifestazione fieristica più importante d’Europa nel settore dell’editoria fumettistica sono molto utili per fare delle valutazioni. A Lucca, per il Lucca Comics 2019, ogni giorno sono arrivate fra le 70 e le 90 mila persone paganti. A queste si sono aggiunti fra i 20 e i 30 mila visitatori al giorno che hanno affollato la città dell’Arborato Cerchio. Per il 118 e gli operatori dell’emergenza significa il raddoppio della presenza quotidiana di residenti. Da 90.000 a 180.000 persone al giorno il salto è grande. Moltiplicato per i 5 giorni dell’evento significa un carico di turisti concentrato di 350 mila persone “extra” da gestire. Aggiungendo a tutto questo anche una pioggia insistente e quindi maggiori pericoli di cadute e traumi, si può ben capire come il dispiegamento necessario di soccorritori sia estremamente importante.

I dati tecnici di partenza. Soccorrere con le giuste risorse

A Lucca nei 5 giorni della manifestazione sono state attivate insieme ad ANPAS Nazionale 15 squadre sanitarie dislocate grazie al lavoro del 118 di Lucca, capeggiato dalla Dottoressa Maria Grazia Lencioni, facente capo al 118 di Viareggio guidato dal dottor Andrea Nicolini. Con 3 PMA, il COC, una centrale radio dedicata dal 118 solo su Lucca – gestita dal gruppo SisMAX – medici, infermieri e centinaia di soccorritori, il sistema di emergenza ha trovato il suo equilibrio. Già da tempo questa configurazione è risultata la più efficace. A disposizione delle attività di controllo e di Protezione Civile sono stati messi ulteriori 100 volontari abilitati al BLSD. Ma sono state le dotazioni di mezzi ad aver garantito una puntuale risposta alle esigenze sanitarie. 14 ambulanze, 4 squadre a piedi e l’utilizzo – innovativo – della moto-medica con funzioni BLSD di risposta rapida. Una novità apprezzata sia dai soccorritori che dagli utenti.

La moto-medica: miglioramento qualitativo e percettivo del servizio di assistenza

Abbiamo parlato della messa in servizio del 3 ruote di Piaggio, con dotazioni di soccorso specifiche per primo soccorso e BLSD, insieme ad ANPAS e all’associazione referente sulla città, ovvero Croce Verde di Lucca, che ha gestito fisicamente la postazione mobile. “Quest’anno abbiamo avuto solo il primo giorno soleggiato – ci ha spiegato Marco Malaspina, coordinatore dell’associazione – mentre gli altri sono stati piovosi. Questo ci ha permesso di effettuare interventi diversi. Con il sole il carico di lavoro è stato notevole, ci sono stati più di 80 mila turisti paganti per la città. Gli interventi sono stati circa 50. Nei giorni piovosi invece siamo stati attorno ai 15 interventi di media. In qualsiasi condizione meteo però la moto-medica ci ha aiutato a fare la differenza”.

Con il sole: la risposta rapida e gli spazi

La moto-medica Piaggio Mp3 ha offerto ai soccorritori di Lucca parecchi vantaggi, sia con il sole che con la pioggia. In prima istanza,  con una grande massa di persone che intasava quasi tutte le strade, i soccorritori si sono trovati nella complessa situazione di dover trovare spazio per muoversi. Se la localizzazione dei chiamanti e degli interventi è stata effettuata con molta precisione dalla Centrale Operativa, molto più complessa è stato invece far muovere le ambulanze nella bolgia dei cosplayers. Qui, il Piaggio Mp3 ha giocato un ruolo rilevante: “Il problema non era nell’attenzione delle persone, che avrebbero anche voluto dare strada all’ambulanza. Il problema era proprio fisico: lo spazio per far passare un furgone con tutta quella gente a volte non c’è. Per questo abbiamo usato la moto-medica come first response vehicle. Anticipava l’ambulanza sugli interventi con un doppio beneficio” spiega ancora Malaspina. “Da un lato infatti arrivava prima il team di soccorso per valutazione e primo trattamento. Dall’altro il passaggio di una prima sirena ad altezza uomo aveva l’effetto di tagliare la folla, dando un preavviso al pubblico: l’ambulanza subito dopo faceva meno fatica a passare”. Pochi minuti, ma la differenza nei tempi di intervento si è notata, e questa particolare logica di approccio verrà indagata, in futuro.

Con la pioggia: sicurezza di restare sempre in piedi

Anche con la pioggia la moto-medica è stata preziosa, grazie al suo sistema auto-stabilizzante su 3 ruote. “Abbiamo effettuato 5 interventi con la pioggia e abbiamo capito che l’apporto è importante sia in mezzo alla folla, sia in situazioni con fondo viscido. Le nostre sensazioni alla guida del veicolo sono state positive perché anche sul pavé bagnato non si rischia di cadere. Poi, quando si arriva sul target, si può bloccare il differenziale del mezzo e lasciarlo lì senza perdere tempo nel calare il cavalletto”.

La soluzione moto-medica per le associazioni di soccorso

La moto-medica diventerebbe quindi un grande servizio in caso di eventi, anche su lunghi tragitti. Pensiamo per esempio alle gare podistiche, alle corse in bicicletta e agli eventi itineranti. Ci sono centinaia di eventi da coprire dove un mezzo che si muove con il sole e con la pioggia può essere perfetto. “Il Piaggio Mp3 è un buon mezzo per le manifestazioni, ci ha permesso di muoverci liberamente, più velocemente e in luoghi dove con l’ambulanza avremmo fatto molta fatica – spiega Malaspina. “Abbiamo usato anche un allestimento compatto, ma completo: a bordo c’erano defibrillatore, zaino da rianimazione, kit per piccoli traumi” usati e gestiti da due soccorritori della Croce Verde. L’interesse sul mezzo è stato notevole, e il Piaggio Mp3 è stato un elemento caratteristico di questo Lucca Comics: non solo per i soccorritori, ma anche per i ragazzi che lo hanno visto muoversi con agilità nella folla.

Stai pensando di mettere fra i tuoi servizi il Piaggio Mp3 Moto-medica?Contatta subito Piaggio e scopri le offerte per te!

NOME E COGNOME*

E-MAIL*

TELEFONO

PROFESSIONE

CITTÀ

NON SEI UN ROBOT? QUANTO FA

Per favore, compila tutti i campi per completare la tua richiesta a Piaggio.

Dichiaro di aver preso visione della informativa privacy e, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, in relazione a quanto ivi indicato.

I commenti sono chiusi.