Positiva a Covid partorisce in elicottero in volo da Lampedusa: 118 della Regione Sicilia protagonista di una bella storia

118 Regione Sicilia che compie l’impresa e rende orgogliosi con un intervento da antologia: donna migrante positiva a covid partorisce in elicottero

MIGRANTE POSITIVA A COVID PARTORISCE IN ELICOTTERO: INTERVENTO 118 COMPLESSO, CON LIETO FINE

Una migrante risultata positiva ai test per il coronavirus COVID-19 era in avanzato stato di gravidanza, e anzi era imminente il parto.

Da Lampedusa si è quindi deciso il trasporto sanitario aereo della donna, e più precisamente dalla maggiore delle isole Pelagie a Palermo.

Un elicottero del 118 della Regione Sicilia si è quindi reso disponibile all’operazione.

Ma si sa, quando si tratta di gravidanza l’imprevisto è dietro l’angolo, ed ecco che il nascituro ha deciso di rompere gli indugi e di accelerare i tempi.

La donna ha perciò partorito a bordo dell’elicottero, in piena operazione HEMS, assistita dai medici e dal personale del Sistema sanitario regionale.

Molto belle le parole di ringraziamento dell’assessore alla Salute Ruggero Razza. Per quanto refrattari a mescolare politica e mondo dei soccorritori, meritano decisamente di essere citate.

“Per noi – ha detto l’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Razza – il diritto alla salute di tutti è la unica stella polare. Dalla quale non arretriamo e non arretreremo”.

PER APPROFONDIRE:

LEGGI I NOSTRI ARTICOLI DEDICATI ALL’ELISOCCORSO

CROTONE, ESPLODE IMBARCAZIONE CON MIGRANTI A BORDO: MORTI E FERITI

I commenti sono chiusi.