Alluvione, la situazione dei soccorsi e la ricerca dell’ultimo disperso

Sono riprese questa mattina, per il quarto giorno consecutivo, le ricerche di Filippo Agnelli da parte del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico lungo l’alveo del torrente Nure.

Con campo base nell’area sportiva “Cementi Rossi” di Ponte dell’Olio (Pc), venti tecnici hanno scandagliato tra i detriti sul greto del torrente, perlustrando un tratto che si estende dal punto di scomparsa dell’auto (documentato anche da un video di sorveglianza) e prosegue in direzione nord, fino oltre l’abitato di Ponte dell’Olio. Al momento, nonostante lo sforzo dei tecnici provenienti dalla Stazione Monte Alfeo di Piacenza, dalla Stazione Monte Orsaro di Parma, dalla Stazione Monte Cusna di Reggio Emilia, dalla Stazione Monte Cimone di Modena e dalla Stazione Rocca di Badolo di Bologna, non è stata rinvenuta nessuna traccia che abbia condotto all’uomo tragicamente scomparso nella mattina di lunedì scorso insieme al figlio Luigi. Nel frattempo, anche nell’alto appennino piacentino (in particolar modo nel comune di Ferriere), cinque tecnici del Soccorso Alpino sono reperibili ed in modalità di pronto impiego, per affrontare le problematiche di tipo sanitario tra la popolazione delle frazioni isolate o difficilmente raggiungibili.

I commenti sono chiusi.