Scuolabus fuori strada nel mantovano, scatta il protocollo maxi-emergenza

Incidente a Castellucchio, vicino Mantova. Lo scuolabus che procedeva lungo la provinciale si è ribaltato con 28 bambini a bordo. Due feriti gravi trasportati con l’elisoccorso a Brescia

MANTOVA – E’ partita immediatamente la maxi-emergenza del protocollo AREU per l’incidente con 23 feriti avvenuto a Castellucchio, in provincia di Mantova. Uno scuolabus con a bordo ragazzi delle scuole elementari e medie si è ribaltato finendo in un fossato, per cause ancora da accertare. Al momento solo due feriti sono stati portati tramite elisoccorso all’ospedale di Brescia, gli altri bambini sarebbero in buone condizioni. A riportare per prima la notizia il quotidiano Gazzetta di Mantova. Secondo la fonte, otto bambini sono ricoverati in ospedale, due – come detto – in codice rosso (uno dei due è l’autista del mezzo) mentre altri sei feriti sono all’ospedale Poma di Mantova. Per meglio gestire gli altri pazienti e il ricongiungimento familiare, è stato attivato sul posto un PMA, per permettere una valutazione corretta e adeguata a tutti i feriti coinvolti e garantire un punto di assistenza ai genitori che si sono recati sul posto per recuperare i propri figli. L’incidente è avvenuto poco dopo le 13 lungo la provinciale exPadana inferiore che collega Castellucchio a Ospitaletto.

 
Ma cosa significa e cosa comporta l’attivazione del protocollo di maxiemergenza in Lombardia?
Oltre al mero significato tecnico della parola e alla descrizione giornalistica dell’accaduto, è interessante capire come viene trattato un evento simile in una delle aree più popolate del paese e più soggetta ad eventi di massa ed eventi maggiori.
È possibile comprendere molto dal “Manuale maxiemergenza”, il testo su cui si formano i soccorritori lombardi, che tratta tutti gli aspetti principali del caso.

Ecco il documento, in cui trova spazio un’accurata descrizione delle varie tipologie di catastrofe, la pianificazione, la descrizione della catena di comando e in cui vengono mostrati ai futuri operatori gli strumenti e i protocolli da adottare; esemplificativi per le due categorie sono il kit maxiemergenza e il sistema di triage S.T.A.R.T.

[document url=”https://www.emergency-live.com/it/wp-content/uploads/2015/03/12D-MANUALE-MAXIEMERGENZA.compressed.pdf” width=”600″ height=”820″]

I commenti sono chiusi.