Migrazioni: il Presidente di IFRC e CRI visita il Niger

Francesco Rocca visita il Niger, porta d’ingresso dei flussi migratori sub-sahariani

Francesco Rocca, Presidente della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e della Croce Rossa Italiana, è in visita in Niger dal 19 al 24 febbraio. Il paese non solo presenta molteplici vulnerabilità e più di 1 milione e 400mila persone che hanno bisogno di assistenza alimentare; esso è per molti la porta d’ingresso dei flussi migratori dall’Africa sub-sahariana verso la Libia e, poi, verso il mar Mediterraneo. Il focus della missione sarà quindi rappresentato dalla situazione dei migranti e dalle priorità umanitarie nazionali.

Emergency Live riporta qui il seguito il comunicato stampa della Croce Rossa Italiana:

Da lunedì 19 a sabato 24 febbraio, il Presidente della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, si recherà in visita in Niger. Focus della missione la situazione dei migranti e le priorità umanitarie nazionali. Sono previsti, nel corso della visita, incontri istituzionali con le massime autorità locali nella capitale Niamey e alcune visite sul terreno nella zona di Agadez.

Francesco Rocca ha deciso di andare in Niger per toccare con mano la delicata situazione umanitaria sul terreno: questo paese, infatti, è per molti la porta d’ingresso dei flussi migratori dall’Africa sub-sahariana verso la Libia e, poi, verso il mar Mediterraneo. Inoltre, il Niger è una nazione dove più di 1 milione e 400mila persone hanno bisogno di assistenza alimentare e le vulnerabilità sono molteplici. Ad Agadez saranno visitati alcuni centri dove la Croce Rossa del Niger svolge attività in favore delle persone migranti. E’ previsto, infine, un incontro con un gruppo di migranti ritornati dalla Libia per raccogliere la loro testimonianza.

Fonte: Croce Rossa Italiana Comitato Nazionale Ufficio Stampa

I commenti sono chiusi.